menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Sicurezza sul lavoro in agricoltura: fondamentale la prevenzione»

Incontro con gli imprenditori agricoli soci presso la sede di Confagricoltura in via Colombo

Afferma Dante nel canto XVI° del Purgatorio: “le leggi son, ma chi pon mano ad esse? ”Eppure oggi a fronte di una normativa precisa (a volte quasi capziosa….), sono ancora tanti gli incidenti che si verificano sul lavoro in agricoltura.

Per questo la prevenzione, ovvero l’osservanza della regolamentazione, è fondamentale; a tal fine, Confagricoltura Piacenza, con l’intento di esaminare quanto previsto dalle norme, ha indetto un incontro con gli imprenditori agricoli soci presso la propria sala riunioni.

Relatrice Francesca Sormani dell’Asl (Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro) di Piacenza che, con un “taglio” pragmatico ed esemplificativo, ha “guidato” i numerosi presenti nella normativa prevista sia dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro che dal Decreto 150, ovvero il Piano di Azione Nazionale ( PAN ) per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. “Il tutto- ha sostenuto- sempre nell’ottica di tutelare sia la salute degli operatori che per tutelare l’ambiente ed anche per evitare le sanzioni previste in caso di inadempimento”.

Sono stati presi in esame i vari dispositivi di protezione individuale per l’uso dei prodotti fitosanitari, precisando i diversi aspetti che le azienda agricola devono rispettare, dai locali, alla dislocazione, allo smaltimento, alla conservazione degli stessi.

La panoramica ha indagato anche i luoghi di lavoro: dai ricoveri attrezzi, ai depositi, all’officina, agli uffici, al fienile, così come le caratteristiche degli impianti elettrici,  come dei dispositivi di protezione individuale. Sono stati esaminate le problematicità inerenti gli allevamenti, le attrezzature di lavoro connesse a tutte le diversificate attività agricole: trattori agricoli e forestali; albero cardanico; macchine desilatrici, miscelatrici e/o trinciatrici di insilati.

Un incontro a tutto tondo, pratico, per puntualizzare le necessarie misure di prevenzione e per lavorare meglio ed in tranquillità. Fondamentale in questo contesto l’autocontrollo e una concreta sinergia con gli organismi deputati al controllo, sempre in un’ottica di collaborazione, perché il fine è in questo caso fondamentale: concerne  la sicurezza di chi opera in agricoltura e la tutela dell’ambiente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento