rotate-mobile
L'intesa

Siglato un accordo tra Università Cattolica e Consulenti del Lavoro

Gli studenti della facoltà di Economia e Giurisprudenza potranno accedere all’esame di abilitazione alla professione già durante l’ultimo anno di studi

La Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha siglato un accordo con l’Ordine Provinciale dei Consulenti del lavoro di Piacenza per lo svolgimento di sei mesi di tirocinio, valevole per l’ammissione all’esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro, contestualmente alla frequenza dell’ultimo anno del corso di Laurea Triennale in Economia Aziendale, del corso di Laurea Magistrale in Gestione d’Azienda o del corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, i cui piani studi consentano l’acquisizione di almeno 18 Cfu nell’Area Scienze giuridiche e almeno 12 Cfu nell’Area Scienze economiche e statistiche. Al raggiungimento di un determinato numero minimo di crediti formativi universitari, gli iscritti ai citati corsi di laurea possono quindi chiedere di essere ammessi al periodo di tirocinio obbligatorio, pari a 18 mesi, svolgendone già 6 ancora prima della loro laurea durante l’ultimo anno di corso. Il neo-laureato può quindi portare a compimento il tirocinio effettuando solo i restanti 12 mesi. L’intesa, che rientra nell’accordo-quadro tra i Ministeri dell’Istruzione e del Lavoro ed il Consiglio Nazionale dell’Ordine, punta sulla continuità del rapporto fra università e occupazione.

«Si tratta di un’ulteriore possibilità di ingresso agevolato alle professioni che mettiamo a disposizione dei nostri studenti che, come già accade per l’iscrizione all’Ordine degli Avvocati e per l’iscrizione all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, hanno ora la possibilità di richiedere più velocemente l’iscrizione all’Ordine dei Consulenti del lavoro di Piacenza e accedere al mondo del lavoro più preparati, svolgendo già prima della loro laurea una parte del tirocinio obbligatorio, secondo un approccio che consente di integrare, formazione ed esperienza professionale e al contempo di ottimizzare i tempi di inserimento nella professione» afferma il Professor Claudio Frigeni, presidente della Commissione Ordini Professionali della Facoltà.

«La professione del Consulente del Lavoro necessita di continua formazione e confronto, sia per essere al passo con l’evoluzione normativa, sia e soprattutto perché si occupa delle persone nell’ambito assai delicato del lavoro. La possibilità di iniziare il tirocinio durante il proprio percorso universitario credo possa essere la direzione giusta per crescere persone e professionisti maggiormente formate e consapevoli dell’importanza del legame tra professione, formazione ed economia del territorio, più efficaci rispetto alle sfide poste dal presente» dichiara la presidente del Consiglio Provinciale di Piacenza dell’Ordine Patrizia Chiesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siglato un accordo tra Università Cattolica e Consulenti del Lavoro

IlPiacenza è in caricamento