Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Spandimenti, Coldiretti Piacenza: «Il decreto regionale è arrivato in ritardo»

E le previsioni meteo non consentono di spandere nel piacentino

«Il tema della gestione dei reflui rappresenta una problematica annosa e purtroppo la pioggia intensa e continua che si è abbattuta durante i mesi di ottobre e novembre, oltre a compromettere il calendario delle semine e i normali lavori stagionali, ha sostanzialmente bloccato le operazioni di spandimento degli effluenti zootecnici. Come reso noto, Coldiretti – rappresentata dal suo presidente nazionale Ettore Prandini, unico presidente nazionale di organizzazione agricola presente alla riunione sul tema al Ministero dell’Ambiente - si è immediatamente attivata sottolineando la necessità di creare delle “finestre” straordinarie per dare – in deroga al divieto - la possibilità di spandere agli agricoltori che hanno avuto pochissime giornate. Una richiesta che è stata accolta dal Ministero, come comunicato dall’associazione lo scorso 4 di dicembre, con la deroga che individua una diversa decorrenza del divieto scattato a partire dal 1° dicembre», si legge nella nota. 

«Purtroppo la Regione Emilia Romagna ha emanato solo oggi, mercoledì 11 dicembre, il decreto che recepisce tale disposizione ministeriale. Il decreto stabilisce l’apertura di finestre temporali adeguate a consentire per quindici giornate, nel periodo che va dall’11 dicembre al 31 gennaio, l’utilizzazione dei reflui zootecnici per ripristinare la fertilità del terreno in modo da garantire una corretta gestione delle operazioni agronomiche. Alla luce delle previsioni meteo, nei prossimi giorni non sono ancora consentiti spandimenti nel territorio piacentino. Una forte problematica, come denuncia Coldiretti Piacenza. L’associazione chiede la collaborazione dei sindaci piacentini, qualora si presentassero particolari situazioni di criticità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spandimenti, Coldiretti Piacenza: «Il decreto regionale è arrivato in ritardo»

IlPiacenza è in caricamento