Economia

Superbonus 110%: accordo tra Banca di Piacenza e Confedilizia

Un accordo di collaborazione nel nome dell’attenzione al territorio: è quello firmato da Banca di Piacenza e Associazione Proprietari Casa-Confedilizia per il Superbonus 110%, vale a dire le misure varate dal Governo con riferimento alle opere di riqualificazione, efficientamento energetico ed adeguamento in funzione antisismica degli immobili. Banca e Associazione intendono predisporre una serie di interventi sfruttando il nuovo Superbonus 110% introdotto dal Decreto Rilancio (un’agevolazione convertibile in credito d’imposta, appunto al 110%, con la possibilità - attraverso lo “sconto in fattura” - di cedere il credito a chi esegue i lavori che, a sua volta, può cederlo a terzi, comprese le banche).

La Banca mette a disposizione degli associati di Confedilizia Piacenza soluzioni di finanziamento allo scopo di sostenere le imprese nella fase di esecuzione dei lavori e rendere liquidi i crediti di imposta acquisiti tramite lo sconto in fattura. La proposta prevede anche un servizio di assistenza per le imprese - attraverso un partner primario specializzato nel settore - mediante l’utilizzo di una piattaforma dedicata che consente la gestione di tutte le pratiche di natura tecnica e amministrativa necessarie, l’acquisizione delle opportune certificazioni e la consulenza per la gestione fiscale dei crediti d’imposta.

Banca di Piacenza e Associazione Proprietari Casa hanno concordato di promuovere iniziative congiunte di promozione dell’accordo attraverso incontri con gli associati Confedilizia.

Per maggiori informazioni: Confedilizia Piacenza (0523 327273; email: info@confediliziapiacenza.it); Banca di Piacenza, Ufficio Marketing (0523 542392; email: marketing@bancadipiacenza.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbonus 110%: accordo tra Banca di Piacenza e Confedilizia

IlPiacenza è in caricamento