rotate-mobile
A Piacenza Expo

Taglio del nastro per Apimell, Seminat e Buonvivere a Piacenza Expo

Sono oltre 210 gli espositori provenienti dall’Italia e dall’estero, una tre giorni caratterizzata da numerosi eventi collaterali

Con il consueto taglio del nastro da parte delle autorità hanno preso il via, a Piacenza Expo, Apimell, Seminat, Buonvivere: l triplice evento dedicato al verde, alla natura e alle tipicità enogastronomiche italiane. «Siamo soddisfatti - ha commentato Giuseppe Cavalli, amministratore unico di Expo -, finalmente si riparte con fiducia e di ciò ne beneficerà l’intero territorio piacentino che ci sentiamo di rappresentare. Sono oltre 210 gli espositori provenienti dall’Italia e dall’estero, una tre giorni caratterizzata da numerosi eventi collaterali».

«Per le tre fiere - ha sottolineato la responsabile organizzativa per Piacenza Expo Alessandra Bottani - sono presenti in tutto 212 espositori: la maggior parte per Apimell, ovvero 122, di cui molti  provenienti dall’estero (ben 15 paesi). Sessanta le aziende presenti per “Buon Vivere” e 30 quelli per Seminat». «Apimell in particolare - ha detto - è la più importante e qualificata mostra-mercato dedicata ai prodotti, alle attrezzature e alle tecnologie per l’apicoltura di tutta Europa. Un evento per i professionisti del settore, ma ovviamente aperto e dedicato al grande pubblico. Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha ufficialmente aperto il bando per l’accesso ai finanziamenti per il settore apistico per il 2022 e le modalità di ripartizione delle somme assegnate per l’esecuzione del Sottoprogramma Nazionale del Piano Apistico Nazionale. Il Piano Apistico Nazionale prevede un coinvolgimento diretto del Mipaaf, delle Regioni e Province autonome in funzione di un raccordo con i futuri Piani Strategici Nazionali, che partiranno il 1 gennaio 2023 e si risolveranno il 31 dicembre 2027. Presente per l’occasione, per uno scambio di esperienze, con il patrocinio della Regione, anche una delegazione di apicoltori provenienti da Israele». 

Seminat è la mostra-mercato per gli amanti del giardinaggio, del florivivaismo e dell’orticoltura. I visitatori possono trovare piante ornamentali e da frutto, sementi, attrezzature e strumenti da lavoro per orti e giardini e tutte le principali e più importanti novità del florivivaismo, proprio alla vigilia della nuova ‘stagione verde’. Buon Vivere, infine, è la mostra-mercato dei prodotti tipici di qualità, quelli che solitamente non si trovano al supermercato, con stand di prodotti piacentini e con la presenza di quello di Confcooperative, di Coldiretti Piacenza e del Consorzio salumi Dop piacentini che per l’occasione ha presentato il libro edito per il 50esimo del Consorzio e per i 25 anni delle tre Dop. Presenti all'inaugurazione l'onorevole Pietro Pisani, l’onorevole Elena Murelli, la consigliera regionale Katia Tarasconi, l’assessore Paolo Mancioppi, il consigliere provinciale Gianpaolo Maloberti, rappresentanti di enti ed associazioni professionali e di settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio del nastro per Apimell, Seminat e Buonvivere a Piacenza Expo

IlPiacenza è in caricamento