menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marchesi, Bassanetti, Bressanutti e Boeri

Marchesi, Bassanetti, Bressanutti e Boeri

Tavolo delle categorie in Confindustria: progetti cantierabili subito, monitoraggio dei percorsi, semplificazione

Le categorie economiche, in vista dell’incontro con l’assessore regionale Vincenzo Colla e con il Sottosegretario Davide Baruffi, si sono incontrate nella sede di Confindustria Piacenza

Le categorie economiche, in vista dell’incontro con l’assessore regionale Vincenzo Colla e con il Sottosegretario Davide Baruffi, si sono incontrate in Confindustria Piacenza dove, con il coordinamento del vicepresidente Claudio Bassanetti, hanno ribadito alcune proposte fondamentali per un reale sostegno economico e finanziario a favore delle imprese piacentine per contrastare in modo efficace l’emergenza Covid 19, che ha colpito duramente il territorio piacentino e che ora, da emergenza sanitaria, rischia di trasformarsi in pesante emergenza economica sociale, con ripercussioni gravissime per l’intero tessuto imprenditoriale.

In sintesi è emersa la necessità di puntare su progetti “cantierabili” subito con un attento monitoraggio dei percorsi, ma con una semplificazione che ad oggi non c’è ancora  A tutt’oggi, di fronte ai ritardi del Decreto liquidità, è necessario fare presto a concretizzare responsabilmente iniziative, con una cabina di regia per i progetti, in piena trasparenza perché “oggi- come ha ribadito Bassanetti- l’economia illegale è il nostro principale nemico; i progetti da realizzare subito e messi a termine entro il 31 marzo devono rafforzare il nostro sistema economico; noi abbiamo lottato per darci un metodo, adesso devono arrivare subito dai comuni i progetti; bisogna dare risposte veloci con l’autocertificazione, offrire un’immagine diversa anche esteticamente delal città, fare, per esempio, come lo “sblocca Modena”.

“Ma sia questa anche l’occasione- ha ribadito Giovanni Marchesi di Confagricoltura- per trasmettere dei valori, valorizzare l’eticità del lavoro”. La Regione ha stanziato risorse per 12,5 milioni ed ora è necessario che i progetti esecutivi siano presentati inderogabilmente entro il 31 ottobre. Ma parallelamente si chiede alla Regione l’impegno di reperire nuove risorse aggiuntive al fine di completare l’elenco delle opere prioritarie indicate dal tavolo dei Sindaci. Dai tavoli di lavoro (manifattura, agricoltura e commercio) sono scaturite proposte articolate e dettagliate che possono offrire al nostro territorio una reale occasione di ripartenza ma soprattutto per creare le premesse per un futuro di solido sviluppo e quindi di lavoro. Lunedì in Provincia sarà l’occasione per ribadirle ai rappresentanti  istituzionali di Stato e Regione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Roncaglia sono partiti i lavori del maxi capannone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento