Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

Taxi, ora qualche corsa in più «ma il settore business è ancora fermo»

Mafezzoni (Cotapi): «Nel 2020 abbiamo lavorato al quaranta per cento. Nella prima parte dell’anno più corse, ma non legate al mondo lavorativo e affaristico»

Dopo un 2020 complicato anche il settore dei taxi prova a ripartire. «Nell’anno della pandemia – spiega William Mafezzoni di Cotapi (l’associazione che riunisce i tassisti) - abbiamo lavorato al quaranta per cento delle nostre potenzialità». E questi primi sei mesi del 2021 come stanno andando? Piacenza sta ripartendo? «Parlando con i colleghi sembra che qualche corsa in più venga effettuata. Più che altro sono visite mediche, a parenti, alla nostra città». Ma Mafezzoni non vede un miglioramento sul fronte delle attività economiche locali. «Non si sta ancora muovendo il settore “business”. Le aziende lavorano ancora tantissimo in smart working, non stiamo ospitando sui nostri taxi lavoratori, gente che prima frequentava la nostra città per affari. Su questo fronte è ancora tutto fermo, gli spostamenti con Milano sono minimi».

L’iniziativa dei “buoni viaggio” del Comune

William Mafezzoni-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi, ora qualche corsa in più «ma il settore business è ancora fermo»

IlPiacenza è in caricamento