Tic Tok, un'app piacentina per conciliare tempo e risparmio

TIC TOK è oggi presente Piacenza e Provincia con più di 80 attività inserite e 1500 utenti a soli 45gg dal lancio commerciale e aprirà nei prossimi mesi a Bologna e altre province dell’Emilia Romagna. Ecco di cosa si tratta

Debora Malaponti

 “Purtroppo il welfare italiano non aiuta le donne che lavorano a far nascere e crescere i figli. E nemmeno le aiuta a trovare e a mantenere un lavoro”. Secondo lo studio di Confartigianato, infatti, per le donne tra 25 e 44 anni senza figli il tasso di attivita' lavorativa e' dell'82,1%, ma scende al 63% per le donne della stessa eta' con figli, con un gap di oltre il 19%. Segno che lo Stato non offre quei servizi che consentono alle madri di conciliare il lavoro con la cura della famiglia. Infatti, il 42,7% delle madri occupate segnala di avere difficolta' a coniugare l'attivita' professionale con gli impegni familiari e la cura di se stesse”

Questi i dati di uno studio dell'Osservatorio sull'imprenditoria femminile curato dall'Ufficio studi di Confartigianato e presentato l’11 novembre 2015 a Roma, alla Convention di Donne Impresa Confartigianato, che rappresenta le 359.500 imprenditrici artigiane attive in Italia, dove TIC TOK è stato invitato a presentarsi come nuovo strumento di conciliazione tra tempo e risparmio.

L’App di Tic Tok nata all’interno del Coopworking a Piacenza coglie a pieno questa esigenza di conciliare tempo e risparmio. Sempre meno tik tok-2tempo da dedicare alla cura di se stessi, sempre di corsa per far fronte a mille impegni e difficoltà e, non ultimo il risparmio che incide sul un bilancio famigliare.

L’opportunità di poter cogliere delle offerte Last Minute lanciate dagli esercenti e professionisti per coprire ore buche durante la giornata molto spesso coincide con un bisogno che spesso viene rimandato per mancanza di tempo e somme magari ingenti da sostenere da parte dei clienti.

Tic Tok è un App per dispositivi mobili, semplice e veloce che permette agli esercenti e ai professionisti che lavorano su appuntamento di aumentare il proprio incasso giornaliero lanciando offerte last minute per coprire ore buche durante la giornata che diversamente resterebbe tali, e permette agli utenti di prenotare direttamente dal loro smartphone le offerte last minute risparmiando e pagando direttamente all’esercente o al professionista dopo aver eseguito il servizio offerto.

Ad oggi le categorie inserite sono 5: Bellezza & Benessere, Salute, Sport & Tempo Libero, Corsi & Consulenze e Servizi, Cura degli Animali. “Stiamo lavorando per ampliare la categoria dei servizi sempre più richiesti in un‘ottica di miglioramento per il proprio benessere e di un risparmio chiaro senza però perdere di vista la qualità del servizio offerto, fondamentale oggi” spiega Debora Malaponti, ideatrice e imprenditrice (mamma) del progetto.

TIC TOK è oggi presente Piacenza e Provincia con più di 80 attività inserite e 1500 utenti a soli 45gg dal lancio commerciale e aprirà ni prossimi mesi a Bologna e altre province dell’Emilia Romagna

Per saperne di più www.tictok.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento