rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Economia

«Troppo sfruttamento nella Logistica. A Piacenza una agenzia pubblica locale che governi quel settore strategico»

Cgil, incontro all'arena Daturi per parlare di appalti e diritti. Al tavolo il segretario provinciale Zilocchi e quello regionale Giove

«A Piacenza serve una agenzia pubblica del nostro territorio per il governo della logistica, soprattutto per fare fronte, insieme alla politica, alle tante problematiche lavorative di questo settore». A rilanciare con forza questa idea è stato il segretario provinciale della Cgil di Piacenza Gianluca Zilocchi, che insieme al segretario generale regionale del sindacato Luigi Giove ha condotto un importante momento di incontro dal titolo "Appalti e Diritti". Tematiche ben conosciute non solo agli addetti ai lavori, ma anche spesso finite sulle pagine dei giornali a causa di fatti di cronaca connessi al mondo del lavoro e degli appalti, e in particolare della Logistica, quel settore in cui «il rischio e la realtà dello sfruttamento dei lavoratori è quotidiano» hanno sottolineato dal palco allestito all'arena Daturi la mattina del 15 luglio. Si è trattato di un momento di incontro e di discussione interna fra la varie strutture sindacali che fanno capo alla Cgil.

Zilocchi ha sottolineato fin da subito che «la qualità e la dignità del lavoro passano attraverso una modifica radicale del sistema degli appalti, che oggi invece permette alle imprese di esternalizzare ogni tipo di attività non basandosi sulla bravura, ma solo su logiche di risparmio, portando in questo modo alla nascita dei conflitti sociali». Una battaglia che secondo Zilocchi si gioca sul campo delle normative a livello nazionale.
Dello stesso avviso anche Luigi Giove: «Bisogna mettere ordine nella vicenda degli appalti: un rifermento utile si trova già nel decreto Semplificazioni dove si è sancito che chi acquisisce lavoro non possa esternalizzare più del 50 per cento, e debba applicare il contratto del committente. Inoltre quando si tratta di attività accessorie si deve applicare un contratto collettivo nazionale di settore sottoscritto dai sindacati maggiormente rappresentativi. Insomma servono regole. È indispensabile un sistema di regole nazionale, e come Cgil mettere in campo una nostra proposta complessiva, intervenendo nei conforti del governo perché i fatti gravissimi di queste settimane hanno rimesso al centro quello sfruttamento del lavoro in questo settore che era passato in secondo piano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Troppo sfruttamento nella Logistica. A Piacenza una agenzia pubblica locale che governi quel settore strategico»

IlPiacenza è in caricamento