menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato l'accordo sul prezzo del pomodoro: 80,75 euro a tonnellata

Un accordo che giunge dopo tante tensioni nel mondo dell'oro rosso, a partire dai mancati pagamenti agli agricoltori da parte di una Op di Parma (Copador) e di un'azienda di Ferrara (Ferrara food)

Accordo nella serata del 7 marzo, a Parma, sul prezzo del pomodoro. Industriali e produttori hanno finalmente raggiunto l'intesa: il prezzo sarà di 80,75 euro alla tonnellata (un euro di questa cifra è destinato al trasporto). Il quantitativo totale che si dovrà produrre all'interno del distretto (OI) del Nord sarà di 2,4 milioni di tonnellate. Un accordo che giunge dopo tante tensioni nel mondo dell'oro rosso, a partire dai mancati pagamenti agli agricoltori da parte di una Op di Parma (Copador) e di un'azienda di Ferrara (Ferrara food).

Le penalità sono state previste solo nella trattativa privata fra industria di trasformazione e Op (Organizzazioni di prodotto). Il tetto massimo è di 1,7 milioni di tonnellate. Alta la penalità rispetto ai due euro dello scorso anno: 20 euro la tonnellata. Una penalità che, però, sarà applicata solo alle Op che splafoneranno e che riguarderà soltanto la quantità eccedente. È' restata, invece, immutata la scaletta di qualità, che ricalca quella della campagna 2006.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento