Turismo, aumentano arrivi e presenze ma calano gli stranieri

Piacenzaeconomia presenta in anteprima i dati (provvisori) relativi ai flussi turistici in provincia di Piacenza a consuntivo del 2016 (ed i relativi confronti con il 2015), sulla base della rilevazione effettuata dagli uffici dell’Amministrazione provinciale e successivamente trasmessa alla Regione e a Istat

Piacenzaeconomia presenta in anteprima i dati (provvisori) relativi ai flussi turistici in provincia di Piacenza a consuntivo dell’anno 2016 (ed i relativi confronti con il 2015), sulla base della rilevazione effettuata dagli uffici dell’Amministrazione provinciale e successivamente trasmessa alla Regione e a ISTAT. L’analisi segue quella pubblicata nei mesi scorsi sull’andamento nel 1° semestre 2016, e che aveva evidenziato un netto miglioramento tendenziale della situazione del comparto. Il consuntivo 2016 si chiude per il turismo a Piacenza ancora con un segno positivo sia per gli arrivi che per le presenze, incorporando però il rallentamento delle dinamiche sperimentato nella seconda metà dell’anno. Nel 2016, nel complesso degli esercizi ricettivi, le presenze sono state 478.318, in aumento rispetto al 2015 del 7,5% e gli arrivi si sono attestati a 241.220, in crescita sull’anno precedente dell’8,6%. Essendo stata l’evoluzione delle presenze inferiore a quella degli arrivi, di conseguenza cala leggermente la permanenza media, che scende da 2 a 1,98 giornate (-1%). 

In particolare, negli esercizi alberghieri sono stati rilevati 195.701 arrivi e 315.596 presenze, i primi in crescita sul 2015 del 7,1%, le seconde del 3,4%, con la permanenza media in calo da 1,67 a 1,61 giornate (-3,5%). Negli esercizi “extra-alberghieri” si sono invece registrati 45.519 arrivi, in aumento rispetto all'anno precedente del 15,6%, e 162.722 presenze, in crescita del 16,5%, con la permanenza media in aumento dello 0,8%. Dal punto di vista della provenienza, i turisti italiani crescono del 13,8% a livello di arrivi e del 12,5% a livello di presenze, i turisti stranieri invece purtroppo calano, -0,6% nel primo caso, -1,7% nel secondo. Sia per gli italiani che per gli stranieri scende la permanenza media, di circa l’1% Il grafico sottoriportato relativo all’andamento mensile delle presenze mostra come il picco si sia verificato anche nel 2016 nei mesi di Luglio e Agosto (oltre 50mila), ma valori significativi si riscontrano pure a Maggio e Ottobre (circa 44mila). 

La dinamica mensile 2016/15 evidenzia d’altro canto quello che si diceva in apertura, cioè la riduzione consistente dei ritmi di crescita a partire dal secondo semestre, con risultati non soddisfacenti soprattutto ad agosto, settembre e ottobre, mesi che dal punto di vista dei flussi turistici sono sempre molto importanti per il nostro territorio.

In conclusione si deve da ultimo osservare, analizzando i dati in un’ottica di medio periodo, che rispetto al 2011 (quando gli arrivi erano circa 275mila e le presenze 600mila) il turismo piacentino “naviga” ancora in terreno negativo, con un differenziale di circa 10 punti percentuali in meno per gli arrivi e di circa 20 punti per le presenze. Va tuttavia apprezzata la spinta al recupero, in atto con una certa decisione dal 2014 specialmente per gli arrivi, mentre l’evoluzione delle presenze – meno lineare – risente sicuramente della tendenza generalizzata da parte del turista a ridurre la permanenza media (si fanno più viaggi ma di minor durata). Il prossimo rapporto congiunturale di Piacenz@ in pubblicazione a giugno, oltre a riprendere i dati qui anticipati, ospiterà anche un approfondimento sulla distribuzione territoriale delle presenze turistiche (il capoluogo e le altre aree provinciali) e sulla provenienza dei turisti italiani e stranieri.

Report turismo 2016

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento