Università Cattolica, “Wyscout”: dalla passione di due ragazzi l’idea che ha cambiato il calcio

Nicola Borean presenterà la sua avventura imprenditoriale nell’ambito del corso di service management tenuto dalla prof.ssa Elena Zuffada

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Giovedì 13 novembre dalle ore 10.00, presso l’aula Alfa della Facoltà di Economica e Giurisprudenza della sede piacentina dell’Università Cattolica, nell’ambito del corso di Service Management tenuto dalla prof.ssa Elena Zuffada, uno dei fondatori di Wyscout, Nicola Borean, presenterà l’avventura di un gruppo di studenti iniziata nel 2004 dalla passione comune per il calcio. Ma cos’è Wyscout? Un sistema che permette a società di calcio e agenzie di vedere in tempo ormai reale tutte le partite e i giocatori del mondo, dai più ai meno giovani. Con schede personalizzate e informazioni dettagliate: tutto su pc e adesso anche su tablet e smartphone attraverso le app.

Wyscout, un progetto iniziato per gioco da un'idea geniale: fornire all'allenatore materiale video per analizzare i match nel dettaglio e parlare degli errori con i propri giocatori. Oggi è diventato un’azienda con oltre cento dipendenti oltre che lo strumento di lavoro principale per allenatori, direttori sportivi e giocatori. Un successo tutto italiano che premia l'idea di giovani ambiziosi. Oggi Wyscout è un mezzo di lavoro indispensabile per tante società nel mondo e già si preparano novità che cambieranno ulteriormente il modo di fare calcio e mercato.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento