rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Eventi Ferriere

A Grondone e alla Casa Rossa (Ferriere) i segni concreti della fede cristiana e della devozione alla Madonna

FERRIERE. L’invito di Dina Bergamini all’appuntamento d’Agosto per onorare la Madonna degli Amici, incastonata in un piccolo sacello sul piazzale della Chiesa di Grondone, quest’anno si è realizzato “a metà”. La pioggia di venerdì 11 agosto ha fatto scendere il termometro a poco più di 10 gradi e  non ha permesso lo svolgersi della fiaccolata dall’Oratorio di Grondone Sotto al Sacello della Madonnina. La manifestazione si è così realizzata con la recita del rosario commentato dal parroco don Stefano Garilli nella chiesa e con un ricco buffet nei locali della vecchia osteria di “Alfredo”, papà di Dina. Ha allietato la serata il gruppo folcloristico bettolese “I Campagnoli”.

Una luminosa giornata  e larga partecipazione di fedeli ha invece segnato nel quartiere residenziale Casarossa del capoluogo, la tradizione della messa celebrata una sola volta all’anno, nelle festività di Ferragosto. Il rito religioso è stato celebrato da don Giuseppe Calamari con mons. Giancarlo Conte e don Pierino Campominosi, sull’altare in pietra davanti al bel tempietto in pietra racchiuso a semicerchio da una siepe di biancospino e contornato da un prato sempre ben curato, dove alla statua della Madonnina, anche nelle più avverse giornate dell’inverno, non manca mai la luce di un lume  votivo. Tra i fedeli Wilma Solenghi, che non ha mancato di elevare un canto di ringraziamento al cielo per l’ormai prossimo traguardo del secolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Grondone e alla Casa Rossa (Ferriere) i segni concreti della fede cristiana e della devozione alla Madonna

IlPiacenza è in caricamento