A Mareto consegnato il 44° Bisturi d’oro al dottor Piero Di Giuseppe

Nella chiesa San Martino di Mareto (Farini), al termine del rito religioso presieduto da don Giuseppe Castelli, i rappresentanti del Circolo Anspi “Aserei” hanno consegnato il bisturi d’oro dell’orafo Giulio Manfredi

FOTO DI CARLO MISTRALETTI

Nella chiesa San Martino di Mareto (Farini), al termine del rito religioso presieduto da don Giuseppe Castelli e allietato da musiche di Maddalena Scagnelli e Franco Guglielmetti, i rappresentanti del Circolo Anspi “Aserei” (presieduto da Stefano Chiappelloni), hanno consegnato il bisturi d’oro dell’orafo Giulio Manfredi al dottor Piero Di Giuseppe, Medico chirurgo, specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva, attualmente Primario della Unità Operativa di Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Centro di Chirurgia della Mano dell'Ospedale di Magenta (Milano).

Il campo di attività della chirurgia della mano può essere schematicamente suddiviso nei settori delle malformazioni congenite, delle malattie acquisite e della traumatologia. In ogni settore trovano applicazione le tecniche proprie della chirurgia plastica e dell’ortopedia, ed in particolare le moderne tecniche di microchirurgia. La sindrome del tunnel carpale, il Morbo di Dupuytren, le Angiodisplasie della mano sono solo alcune tra le patologie che il dottor Di Giuseppe tratta con maggiore frequenza.

La consegna del Bisturi è stata anche un’occasione per l’Anspi “Aserei” di donare una targa ricordo al prof. Gianfranco Scognamiglio (presente a Mareto) per l’intelligente e ultradecennale lavoro di promozione turistica dell’Alta Valnure a mezzo del quotidiano “Libertà”. Il dottor Carlo Mistraletti ha ricordato come Gianfranco è stato fin dall’inizio scopritore di tanti talenti medici impegnati per la salute dell’uomo e per l’integrità ambientale. Un grazie anche alla memoria di Gisella Morandi, anima per tanti anni dell’albergo Morandi - De Micheli e cordiale collaboratrice delle diverse edizioni del bisturi. Hanno collaborato all’iniziativa, oltre al CircoloAnspi locale, la Banca di Piacenza, il Comune di Farini e l’Ordine dei medici di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Irenfutura, 13 posizione aperte in Emilia per lavorare con Iren

Torna su
IlPiacenza è in caricamento