rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Eventi

Accademia della cucina piacentina: i cuochi-gentleman per la Casa di Iris

Luciana Dallarda, nei suoi ultimi giorni di vita, aveva espresso al marito Alberto Paganuzzi il desiderio che, nell’associazione che aveva tante volte frequentato, si svolgesse una cena il cui ricavato fosse devoluto a favore della Casa di Iris dove si è spenta serenamente non molti mesi orsono

Luciana Dallarda, nei suoi ultimi giorni di vita, aveva espresso il desiderio al marito Alberto Paganuzzi - vicepresidente dell’Accademia della cucina piacentina ed emerito cuoco-gentleman dello storico sodalizio - che, nell’associazione che aveva tante volte frequentato, si svolgesse una cena il cui ricavato fosse devoluto a favore della Casa di Iris dove si è spenta serenamente non molti mesi orsono.

lucianacenaaccademia-2Per questo l’Accademia, che è un ente Onlus che si occupa sovente di beneficienza, organizzando eventi in sede, oppure partecipando anche all’esterno, a manifestazioni a carattere benefico, ha organizzato un simposio dove un nutrito ed agguerrito staff di cucina, di cui è stato protagonista ovviamente anche il marito Alberto. ha ammannito ai numerosissimi ospiti un menù di grande suggestione accompagnato dai vini dell’associazione i sette colli di Ziano Piacentino, in collaborazione con il Consorzio dell’Asparago piacentino, Il Fruttivendolo, Milsabores, la ditta Raschiani e Fotofabbrica.

La qualificata brigata di cucina, oltre al già citato Paganuzzi (Attilio Co’, Silvano Romagnoli, Antonio Camoni, Umberto Gandi, Matteo Balderacchi, Leone Lambertini, Enrico Ceruti, Michele Mauro e Riccardo Curotti), ha proposto un apprezzato menu caratterizzato da una terrina di salmone, sogliola e rana pescatrice, tortina salata i porri con salsa di sedano, scalogno e speck. Inoltre risotto agli asparagi, soupe a l’oignon con mazzancolle, tournedos di filetto di maiale alle mele renette e, dulcis in fundo,  torta sbriciolona con gelato di asparagi e croccante.

Tripudio di gusti e per concludere “riffa” con premi per tutti; una serata davvero riuscita per palati sopraffini e per le sue finalità benefiche di cui Luciana sarebbe stata davvero felice.

saloneaccademia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accademia della cucina piacentina: i cuochi-gentleman per la Casa di Iris

IlPiacenza è in caricamento