«All'Agriranch "La Bëtla" si torna alle origini tra natura, animali e buon cibo»

Parla Mirko Rinaldelli, titolare dell'Agriranch "La Bëtla", che ha mollato tutto per tornare alle origini e ricercare la sua campagna toscana nelle valli piacentine, circondato da natura, animali e buona cucina

Quanti di voi sognano di mollare tutto e cambiare vita? O magari, di abbandonare una routine monotona e frenetica, schiava di convenzioni e tecnologia, per tornare alle origini, alle cose semplici di un tempo. E’ quello che ha fatto Mirko Rinaldelli, titolare dell’Agriranch “La Bëtla”: una storia come tante altre, per un’inversione di tendenza che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piega anche nel nostro territorio. «Nasce tutto dalla costanza e dalla volontà di esaudire un sogno, fare della propria passione un lavoro, uno stile di vita», dice Rinaldelli. «Ad aprile 2019 ho rilevato una storica azienda agricola di Bettola (località Barbaroni), che per 30 anni è stata teatro di numerosi eventi equestri, cerimonie e serate all’insegna del divertimento».

Fiorentino di nascita e piacentino di adozione, Rinaldelli si occupava di tutt’altro - lavorativamente parlando - ma il tarlo di ricercare la campagna toscana nelle nostre valli, non l’ha mai abbandonato: «Ho sempre vissuto in mezzo alla natura e ai cavalli, che insieme alla passione per la cucina e alla voglia di nuove sfide mi hanno spinto a mettermi in gioco», racconta. «Si tratta senza dubbio di un ritorno alle origini e quando mi è capitata l’occasione giusta, non ho esitato a coglierla».

Rispetto alle numerose strutture del piacentino, cosa offre in più l’Agriranch “La Bëtla”? «La scuderia e il maneggio sono il nostro punto di forza: svolgiamo molte attività con i cavalli, come corsi e lezioni di equitazione per bambini e adulti con istruttori qualificati, oltre alla presenza di una pensione per cavalli gestita da esperti in un ambiente familiare e professionale», spiega. «Anche la struttura è meritevole di attenzione, con la presenza di 5 camere in cui poter pernottare e la cucina, con i 120 posti del ristorante, distribuiti tra interno ed esterno».

Se non siete ancora organizzati per Ferragosto, l’Agriranch “La Bëtla” ha la soluzione per voi: «La giornata di Ferragosto sarà ricca di cibo ed eventi: protagonista del menù sarà la bistecca alla brace, con l’accompagnamento di un duo bettolese che proporrà musica dal vivo jazz e soul, oltre alla disponibilità per gli ospiti di poter fare il “battesimo della sella”, ovvero provare ad andare a cavallo».

Potrebbe interessarti

  • Prurito dopo la doccia: allergie e possibili motivazioni

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

I più letti della settimana

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Grave dopo la caduta dal secondo piano

  • Rissa tra due famiglie poi spunta un coltello: ferito un uomo

  • Scontro in curva tra una moto e un furgone: feriti due giovani

  • Travolto da un'auto sulla Castellana, gravissimo un ciclista

  • Sbalzati dalla moto: due feriti, uno è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento