Bascherdeis 2020 sul Web, sabato 25 luglio la diretta Facebook

Si esibiranno in diretta collegandosi da tutta Italia gli artisti di Bascherdeis 2020. Sabato 25 luglio dalle 20 alle 23 la versione web della popolare manifestazione. Prevista anche la possibilità di chattare con gli artisti

Tutto pronto per Bascherdeis 2020 versione streaming. L’edizione 16 del Festival degli artisti di strada si sposta da Vernasca al mondo del world wide web. Sabato 25 Luglio, dalle 20 alle 23 chiunque, collegandosi alla pagina facebook della manifestazione (https://it-it.facebook.com/bascherdeis) potrà assistere ad uno spettacolo in diretta e del tutto inedito. Diverse compagnie di artisti, anche internazionali, si daranno il cambio sotto l’agile regia del presentatore Adrian Kaye, mimo e attore.

Il popolo degli appassionati di arte di strada che ogni anno si raduna a Vernasca per assistere alla tre giorni di teatro, arti circensi e musica, è chiamato a partecipare per un nobile intento: il divertimento sarà finalizzato a raccogliere fondi per gli artisti, che si esibiranno in diretta collegandosi da varie parti d’Italia.

L’epidemia da covid-19 ha avuto ripercussioni pesanti, dal punto di vista economico edi sostentamento, per tutti coloro che vivono della  propria arte e ora, anche dopo la riapertura dopo il lock down, hanno visto rimandare e annullare gli eventi del settore.

La versione formato internet di Bascherdeis non deve trarre in inganno: gli organizzatori di Appennino Cultura hanno creato un cast di tutto rispetto. Il mini festival vedrà gli artisti darsi il cambio proponendo una versione riveduta del proprio spettacolo,della durata di circa 15 minuti, ma senza snaturarne le caratteristiche peculiari. Il presentatore Adrian Kaye si dividerà tra brevi performance e gag all’introduzione degli artisti, intermezzato da mini video di spettacoli passati.

E il pubblico? I fan di Bascherdeis potranno chattare con l’organizzazione del festival o con gli artisti e decidere di “linkare” sulla piattaforma per dare un piccolo contributo, come un’offerta virtuale nel cappello all’artista che si è appena esibito dal vivo.

In programma ci sono anche diverse sorprese, che saranno svelate a tempo debito da organizzatori e cast. L’elenco degli artisti comprende Fabio Saccomani, Famiglia danzante, Compagnia Follemente, Squascio’ Compagnia, Ring of Swing,Ars nova Napoli. Dall’estero Hacha De Papel, Old Time Rags e Cosmonautix.

La pagina facebook di Bascherdeis è già a disposizione per ogni richiesta di informazione tecnica su come partecipare: il meccanismo è già stato collaudato e sarà semplicissimo collegarsi. In attesa di aspettare l’edizione del prossimo anno, il Festival è pronto a raggiungere il suo pubblico ovunque sia, basterà uno smartphone! Si ringraziano gli sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa: Vetrucci srl, Scriba srl.

GLI ARTISTI DI BASCHERDEIS 2020

ADRIAN KAYE

Il presentatore di questa versione streaming di Bascherdeis è attore, mimo, clown di poche parole e tanti sorrisi. "Hardcore streetperformer" come lui ama definirsi. Si forma alla Guildford School of Acting "GSA" ed anche alla"Desmond Jones School of Mime". Adrian debutta in strada nel lontano febbraio 1988, nella piazza di Covent Garden, nel cuore di Londra. Dall'Inghilterra, alle più importanti piazze europee, fino all'Italia, dove partecipa a quasi tutti i Buskers Festival.

COMPAGNIA FOLLEMENTE - (ITALIA - CIRCO)

La compagnia Follemente è costituita da due attori animatori, Stefano Giomi e Margherita Cavalca. Si è formata nel 2005 a seguito di un corso di formazione sul teatro di figura con Claudio Cinelli alla direzione artistica, al quale sono approdati dopo alcuni percorsi di formazione teatrale. Durante gli anni, la produzione di spettacoli di teatro di figura per il palco e la strada si è affiancata alla continua formazione in materie artistiche quali mimo, clown (sia in ospedale che attraverso laboratori con alcuni maestri), improvvisazione teatrale: oltre alla formazione in discipline manuali. I pupazzi sono interamente creati dagli artisti. Gli spettacoli spaziano nelle varie tecniche del teatro di figura; l’empatia tra il pupazzo e il suo creatore crea un gioco di sentimenti, di sogni, ironia, comicità, suggestione, riflessione e poesia.

GLI UOMINI PREFERISCONO LE PIUME è uno spettacolo dolce e divertente che nasce quando un giovane artista talentuoso squattrinato incontra una mancata diva d’altri tempi e si scoprono inevitabili l’uno per l’altra, perché volare da soli è solamente un’illusione…

HACHA DE PAPEL (ARGENTINA - RUMBA/REGGAE/BALKAN)

Progetto di folk rioplatense creato dal cantante Rafa a Buenos Aires. La band si esibisce dal 2015, data di uscita del loro primo disco “Esto Explota”. Del 2019 è invece “Concierto barbarie” in formato semiacustico dalle sonorità di ukulele e chitarre classiche. Il loro sound comprende la musica storica argentina mescolata a rumba, reggae, swing e musica balcanica.

Gli Hacha de Papel sono: Rafa (voce, chitarra e ukulele), Dario (batteria e percussioni), Pato ( percussioni e cori), Nahuel (chitarra) e Ramiro (basso e cori).

FABIO SACCOMANI (Italia)

Il suo personaggio è sempre più definito: un parlatore forbito e satirico che utilizza le tecniche e gli effetti come pretesti per ingaggiare una relazione spiazzante e comica col pubblico. In questo senso è chiara la sua vocazione alla giullarata, non in senso filologico ma così come viene descritta da Dario Fo (le cui opere hanno accompagnato l’adolescenza di Fabio), ovvero come una forma di spettacolo implicitamente politica e sovversiva. La strada come territorio di agitazione, verso un’arte schierata e non consolatoria.

Nell’estate 2017 ha messo a punto lo spettacolo “Bolle per Adulti, sacrifici umani e altre crudeltà”, nel quale la sua vocazione per il parlato, la satira politica e la provocazione sono protagonisti.

Dello stesso anno è “Fallocidio”, uno spettacolo provocatorio di satira performativa grottesca sul fallocentrismo, che si svolge quasi interamente da nudo.

Nel 2018, chiusa l’esperienza di Mastro Bolla, Saccomani ai avvicina all’attualità sociale e politica. E’ inventore dell’opera urbana (S)ink, dedicata ai migranti scomparsi in mare. Il nome Sink gioca con le parole inglesi Ink ovvero inchiostro, e sink che significa affondare. L’opera, iniziata a Novembre 2019, prevede che i nomi delle 36.760 vittime del Mediterraneo vengano scritti sulla pavimentazione di una piazza di Roma, con una speciale vernice idrorepellente.

FAMIGLIA DANZANTE (Italia)

Irene Cannata, Niccolò, Angelo e Agnes Gaggio, in arte la Famiglia Danzante. La famiglia di danzatori di Tirrenia prende vita da una coppia di  insegnanti e direttori di una scuola di danza a di Marina di Pisa. In scena ci sono papà Niccolò, mamma Irene, Angelo e la piccola Agnes di dieci mesi come mascotte. Dicono di sé: “Raccontiamo storie con la nostra danza facendo sembrare chi guarda, parte del viaggio che portiamo in scena. Cosa ci spinge a danzare in location e per eventi in cui di solito la danza non fa capolino? La risposta è immediata: poter emozionare con la danza là dove nessuno se lo aspetterebbe”.

SQUASCIO’ COMPAGNIA (Italia)

La Compagnia Squasciò nasce a Torino nel 2013, dall'incontro tra Serena Vergari e Paolo Gargiulo, due artisti che condividono la passione per la comicità e più precisamente per la physical comedy e il teatro clownesco contemporaneo. I due, utilizzano il linguaggio universale del corpo nel raccontare le loro storie, ispirandosi a grandi personaggi della tradizione come Charlie Chaplin, Jacques Tati, Rowan Atkinson e studiando con altrettanto grandi maestri come Jango Edwards, Peter Shub, Jef Johnson, Philip Radice e molti altri.
Il loro stile è caratterizzato da un umorismo tragicomico, spesso grottesco e su più livelli di lettura, accompagnando lo spettatore a riflettere su diversi temi attraverso la risata.

Lo spettacolo che presentano s'intitola "Just Married" ed è la storia di due clown alle prese con uno dei momenti più importanti della vita: la proposta di matrimonio. Un giorno in cui tutto dovrebbe andare per il verso giusto, invece accade esattamente il contrario.

OLD TIME RAGS (Inghilterra)

Old Time Rags travelling show è uno spettacolo originale basato sulla storia della musica e della danza. Unisce l’arte da one man band di Laurence Marshall alle capacità di danzatrice e cantante di Phoebe Ophelia. Il risultato è uno show immersivo  che trasporta lo spettatore ai tempi del vaudeville e del cabaret, della storia del ragtime, del blues e del jazz. Il loro spettacolo dall’Inghilterra è approdato in tutto il mondo, fino in Nuova Zelanda e Cina.

COSMONAUTIX (Russia)

Dal 2006 i Cosmonautix fanno parte della missione spaziale ""Rocket Balalaika Speedfolk"": un mix di folklore europeo dell'est e proprie canzoni in lingua inglese. Moderatamente arricchite con ska, rock e klezmer, le esibizioni dei Cosmonautix sono tra le più energiche anche al di fuori della madre patria Russia. Il comandante capitano è Morgan Nickolay. Dopo il successo del loro album di debutto “Energija” del 2011, il gruppo è approdato ai principali festival di tutto il mondo.

ARS NOVA NAPOLI - Tradizionale del Sud Italia (Italia)

Gli Ars nova Napoli sono un gruppo di sei giovani musicisti napoletani uniti dalla stessa passione per la musica tradizionale del Sud Italia. Da alcuni anni portano in giro per strade e festival il loro spettacolo in continua evoluzione. L'obiettivo è partire dalle tradizioni popolari per raggiungere con la musica il resto del mondo. Il gruppo è composto da violino, fisarmonica, contrabbasso, charango boliviano, tamburi a cornice, chitarra e voci. Il repertorio costituito inizialmente da tarantelle, pizziche, tammuriate e serenate si è ampliato sempre di più con l'aggiunta di danze popolari dell'Est Europa. Lo spettacolo, vincitore della 26^ edizione del “Ferrara Buskers Festival”, ha aperto l’edizione 2012 della “Notte della Tammorra”, celebre manifestazione curata da Carlo Faiello..

RING OF SWING - Swing/Jazz/SoulBlues (Italia)

Band dai colori jazz, gypsy, manouche, country folk e blues. Viaggiano sulle note dei grandi classici e non, partendo dalla New Orleans degli anni '30, Ella Fitzgerald, Duke Ellington, Django Reinhardt, Frank Sinatra e così via, da chi si esibiva nei cosiddetti Speakeasy club! Una rivisitazione acustica delle big band jazz e swing.

RAOUL GOMIERO Juggling Performer (Italia)

RAOUL GOMIERO propone una successione di giocoleria di tecnica classica: anelli, palle, fiori, fiamme vorticose e buona musica. Particolare successo ha avuto lo spettacolo “Pizza Comedy”.  Un cameriere italiano sta preparando il suo ristorante. Le persone si incuriosiscono e si avvicinano. È l'inizio di un gioco di complicità, improvvisazione e gag interattivi tutti basati sull'esperienza del mimo e dello spettacolo di strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Mi dispiace per quanto ho fatto, mi hanno aggredito e mi sono solo difeso»

  • Ricette piacentine: la torta di patate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento