Palazzo Gotico, Julian Carron presenta "La bellezza disarmata"

Mercoledì 5 ottobre 2016 presso il Salone Monumentale di Palazzo Gotico alle ore 21.00 sarà presente Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, invitato dall’Associazione Culturale Ingenua Baldanza. Lo scrittore presenterà il suo libro “La bellezza disarmata”.

Interverranno durante la serata il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani ed il presidente del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza Corrado Sforza Fogliani .

Porterà il suo saluto anche il Vescovo di Piacenza, Sua Eccellenza Monsignor Gianni Ambrosio.

Modera l’incontro Massimo Trespidi, dell’Associazione Culturale “Ingenua Baldanza”.

“La bellezza disarmata” ha come tema la crisi della cultura occidentale, con un affondo sui temi di attualità come immigrazione, famiglia, nuovi diritti, Europa, terrorismo, politica ed economia. Attraverso il percorso del libro, l’autore rimette al centro l’uomo, con le sue domande e le sue esigenze di verità e di libertà.

La “bellezza disarmata” della fede si fa strada come possibile risposta alle sfide del presente. «Non c’è altro accesso alla verità se non attraverso la libertà. La storia è lo spazio del dialogo nella libertà»; e ancora: «Nessuno può stare in piedi senza qualcosa per cui valga la pena vivere», scrive l’Autore.

La bellezza disarmata propone gli elementi essenziali della riflessione di don Julián Carrón a partire dal 2005, anno della sua elezione a presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, dopo che don Giussani stesso, l’anno prima, lo aveva chiamato dalla Spagna a condividere con lui la responsabilità di guida del movimento. Gli scritti, nati in occasioni diverse, sono stati ampiamente rielaborati e ordinati dall’autore per offrire il contributo di una esperienza reale a chiunque sia alla ricerca di ragioni adeguate per vivere e costruire spazi di libertà e di convivenza in una società pluralistica.

«L’unica condizione per essere sempre e veramente religiosi è vivere sempre e intensamente il reale, senza rinnegare e dimenticare nulla», scriveva don Giussani nel suo libro più famoso, Il senso religioso, e il suo successore scommette totalmente su questo magistero della realtà, che sottopone anche la fede alla verifica dell’esperienza. Solo se l’avvenimento cristiano si dimostra capace di risvegliare l’uomo e di affrontare l’intera esistenza con le sue prove e la sua problematicità, può risultare credibile e suscitare l’interesse dell’uomo contemporaneo.

Alcune note sull’Associazione Culturale Ingenua Baldanza

L’Associazione Culturale “Ingenua Baldanza” è nata nel settembre 2009 dall’iniziativa di un gruppo di amici mossi dal desiderio di scoprire e verificare, secondo l’espressione di Papa Benedetto XVI, come “il contributo dei cristiani è decisivo solo se l’intelligenza della fede diventa intelligenza della realtà”.

Come recita lo Statuto dell’Associazione “essa intende sostenere la persona nel suo itinerario formativo, nella presenza ed espressione nella società civile, il linea con il principio di sussidiarietà, secondo la cultura originata dalla tradizione cristiana trasmessa dal Magistero della Chiesa Cattolica e più precisamente dalla Dottrina sociale della Chiesa Cattolica, ideando, sostenendo, promovendo, organizzando attività e iniziative di carattere culturale”.

L’Associazione si è impegnata in diverse iniziative tra le quali si segnalano:

  • 19 novembre – 5 dicembre 2011 – collaborazione con l’Amministrazione provinciale di Piacenza per la realizzazione della grande mostra “150 anni di sussidiarietà”. La mostra è stata inaugurata dal vicepresidente della Camera Maurizio Lupi e dal giornalista, tra i curatori della mostra, Gianluigi Da Rold;

  • 11 novembre 2014 – organizzazione all’Università Cattolica dell’incontro pubblico dal titolo “Charles Peguy un uomo alla ricerca della verità” con Pigi Colognesi e Marco Cobianchi;

  • 6 – 20 gennaio 2015 - organizzazione presso la Sala Amici dell’Arte della mostra "Charles Peguy. Storia di un'anima carnale" presentata al Meeting di Rimini del 2014. La mostra è stata inaugurata dal curatore Pigi Colognesi;

  • 17 marzo 2015 – organizzazione dell’incontro pubblico “Il primo lavoro è vivere. Solo un “io” all’opera batte la crisi” con il giornalista Marco Cobianchi;

  • 14 maggio 2015 – organizzazione dell’incontro di presentazione del Rapporto sulla Sussidiarietà 2014/2015 dal titolo “Sussidiarietà e... spesa pubblica con il Presidente della Fondazione Sussidiarietà Giorgio Vittadini;

  • 26 gennaio 2016 – organizzazione presso la Sala Amici dell’Arte dell’incontro pubblico “Parigi, Siria, Isis. Il dialogo è possibile?” con il giornalista Rodolfo Casadei;

  • 16 – 30 marzo 2016 - organizzazione presso la Sala Amici dell’Arte della mostra "Abramo la nascita dell’io" presentata al Meeting di Rimini del 2016.

Per informazioni: baldanza_ingenua@libero.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Progetto "Cantiere Roma", in streaming un ciclo di incontri

    • Gratis
    • dal 13 al 26 novembre 2020
    • On line
  • Dialoghi con la nostra coscienza", conferenza gratuita online

    • Gratis
    • 12 dicembre 2020
    • On line con piattaforma Zoom

I più visti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Il Germoglio, inaugurato il Villaggio di Natale

    • Gratis
    • dal 7 novembre al 25 dicembre 2020
    • Il Germoglio Onlus
  • Massimo Ranieri in "Sogno e son desto" al Politeama

    • 11 dicembre 2020
    • Teatro Politeama
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento