Giovedì, 18 Luglio 2024
Eventi

La musica spagnola e flamenca in scena al Municipale

Domenica 19 gennaio alle 16 con lo spettacolo Carmen debutta al Teatro Municipale la Compagnia Antonio Gades, protagonista del terzo appuntamento con la Stagione di Danza 2013/2014, realizzata dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con Aterdanza

Con lo spettacolo Carmen debutta domenica 19 gennaio alle 16 al Teatro Municipale la Compagnia spagnola Antonio Gades, che sin dalla sua creazione è stata una dei grandi pilastri della danza spagnola e flamenca. La Compagnia, che sarà protagonista del terzo appuntamento con la Stagione di Danza 2013-2014 della Fondazione Teatri di Piacenza realizzata in collaborazione con Aterdanza, porterà in scena una creazione del coreografo di Alicante, mantenendone intatto lo spirito e lo stile con le quali fu concepita: un linguaggio estetico puro e universale, radicato nella  tradizione e nella cultura del popolo spagnolo. 

In particolare Carmen rappresenta il terzo balletto narrativo di Antonio Gades dopo Don Giovanni e Bodas de Sangre, ed è il primo lavoro scenico derivante dalla sua proficua collaborazione con il cineasta Carlos Saura. I due creatori si sono ispirati al racconto di Mérimée piuttosto che al libretto dell’opera, perché ritenevano che la storia e i personaggi del racconto riflettessero meglio il popolo andaluso; inoltre si sono serviti della celebre partitura di Bizet contrapponendola per la prima volta alla musica flamenca in scena. 

Il debutto a Parigi nel 1983 ebbe un grandioso successo di critica e di pubblico, consacrando Antonio Gades non solo come uno dei più importanti ballerini del mondo ma anche come un grande coreografo. Ecco le sue parole: «Carmen non è una donna frivola né una mangiatrice di uomini bensì una donna onesta che quando ama lo dice apertamente e quando non ama lo dice altrettanto chiaramente. In altre parole, è una donna libera e non considera i suoi sentimenti come una proprietà privata. Ha una considerazione così alta del concetto di libertà che ha preferito morire piuttosto che perderla. È sempre stata considerata frivola, in realtà Carmen possiede un forte senso di appartenenza di classe e una gran nobiltà d’animo», e aggiunge: «Mérimée ha portato la Carmen in Francia, ma noi l’abbiamo riportata in Spagna». 

Secondo Gades la figura di Carmen è stata fraintesa, tanto è vero che quando l’opera fu scritta nel 1837 provocò scandalo: Carmen rappresentava la vera emancipazione femminile, e Don José è un fuggitivo, un borghese che esce dalla propria classe sociale e che concepisce l’amata come proprietà privata. Per Gades, Carmen rappresenta la lotta di una donna per la libertà.

Per info e biglietti è possibile rivolgersi alla biglietteria del Teatro Municipale di Piacenza, in via Verdi 41, al numero di telefono 0523.492251 o al fax 0523.320365 o all'indirizzo mail biglietteria@teatripiacenza.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La musica spagnola e flamenca in scena al Municipale
IlPiacenza è in caricamento