Cena di raccolta fondi per il comune terremotato di Amandola a Settima di Gossolengo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Sabato 22 aprile a partire dalle ore 20 presso il Salone Parrocchiale della Chiesa di Santa Maria Assunta a Settima di Gossolengo (PC), si terrà una cena di raccolta fondi a favore del Comune terremotato di Amandola (FM) a cura dello Chef Nazzareno Fiocchi, amandolese, che utilizzerà i prodotti tipici della sua zona, al costo di € 25,00 a persona. L'iniziativa "Tartufandola... la vogliamo aiutare" è inserita nel progetto #AmandolaRiparte ed è stata organizzata dal Comune di Amandola e dall'Associazione senza fini di lucro "In Valle", con il contributo e la collaborazione del Comune di Fiorenzuola d'Arda, il Teatro "Giuseppe Verdi" di Fiorenzuola d'Arda, il Comune di Travo e Park Hotel Piacenza, con la collaborazione dei Gruppi Alpini di Settima e Travo, di A.N.P.I. Travo (PC), e di Caffè Tre Mori di Fiorenzuola d'Arda. Amandola, in provincia di Fermo, è uno dei Comuni colpiti dai terremoti che hanno interessato l'Italia centrale lo scorso anno, non ha registrato morti, fortunatamente, ma ingentissimi danni; qui si trova l'unico nosocomio davvero importante in quel versante dei Monti Sibillini; questa situazione attira l'attenzione di A.N.P.I. Sezione di Travo (PC), Associazione "In Valle" con sede a Travo (PC) e A. N. A. sezione Travo (PC) che iniziano a pensare a come portare un aiuto concreto. Si parte con una raccolta fondi attraverso la vendita dei "Blocchetti Minerva", si progetta un contenitore per altre iniziative dedicate, "Amandola... la vogliamo aiutare", che rientrerà in seguito in uno più ampio diramato sui social media con l'hastag #AmandolaRiparte, coinvolgendo anche il Comune di Fiorenzuola d'Arda, il Teatro "Giuseppe Verdi" di Fiorenzuola d'Arda, il Comune di Travo, Park Hotel Piacenza, il Gruppo Alpini di Settima e il Caffè Tre Mori di Fiorenzuola d'Arda. Una delegazione di Amandolesi arriverà quindi a Piacenza, prendendo parte attiva alla serata, raccontando in prima persona l'esperienza del terremoto, della ricostruzione e della tanta concreta solidarietà riscontrata, nella semplicità della condivisione che passa anche per i canali della convivialità. È possibile prenotare la cena sul sito dell'Associazione "In Valle" al seguente link: https://www.invaltrebbia.net/prodotto/tlva/ oppure tramite bonifico bancario - IT 64 B 06230 65480 000030180296 intestato ad Associazione senza fini di lucro "In Valle" - segnalando nella causale "Cena pro Amandola" e inviando tramite mail all'indirizzo info@invaltrebbia.net la relativa contabile specificando nome, cognome, contatto telefonico e numero di partecipanti, oppure presso il negozio Obiettivo Foto di via Farnesiana, 6 a Piacenza. Il ricavato della serata verrà consegnato alla delegazione di Amandola; per ulteriori informazioni è possibile scrivere a info@invaltrebbia.net. Un evento per aiutare Amandola a ricostruirsi e a tornare al più presto alla normalità a cui seguirà, domenica 23 aprile ore 20 presso il Teatro "Giuseppe Verdi" di Fiorenzuola d'Arda (PC), lo spettacolo tributo a Fabrizio De André "...ero più curioso di voi" ideato ed interpretato da Antonio Amodeo. Grazie al tuo e al nostro aiuto #AmandolaRiparte.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento