Centri Educativi piacentini, i giovani ospiti al lavoro con gli animali

Da lunedì 26 febbraio presso la Clinica Veterinaria Cer.pa. incontri a cadenza settimanale con i ragazzi dei Centri Educativi per diventare proprietari di animali responsabili e consapevoli

Ogni anno i Centri Educativi piacentini delle cooperative Eureka, Oltre e Casa del Fanciullo propongono, grazie alle competenze dei colleghi della Casa del Fanciullo e alla collaborazione con i medici e gli educatori cinofili dell’Ambulatorio Veterinario Cer.pa, un percorso per diventare proprietari di animali responsabili e consapevoli, familiarizzando con il  giusto approccio che si deve tenere quando si incontra un cane.

Sempre più spesso si sentono di incidenti che coinvolgono i cani, con discussioni tra cittadini dovute alla non corretta gestione del proprio animale domestico. La strada vincente è lavorare proprio sulle nuove generazioni per diffondere la conoscenza dei regolamenti comunali sui comportamenti responsabili che i proprietari devono tenere in città, nelle aree di sgambamento, nei locali pubblici ma altrettanto importante è conoscere il linguaggio del cane per evitare situazioni spiacevoli. Se i ragazzi imparano a farsi capire e a ben interpretare il suo linguaggio, ogni incontro sarà invece una gioia.
I Centri Educativi, oltre ad offrire sostegno scolastico, sono da sempre luoghi di confronto e di crescita dove fare esperienze, formarsi e creare legami forti sia con i coetanei sia con  figure adulte di riferimento, professionalmente preparate, che mediano e veicolano esperienze positive.
Lunedì 26 alle 15 inizierà questa esperienza con un primo gruppo di ragazzi presso la palestra dell’Ambulatorio Veterinario Cer.pa e proseguirà a cadenza settimanale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento