Conservatorio Nicolini, a Ponte dell'Olio tre concerti

Domenica 12, sabato 18 e sabato 25 luglio Villa Rossi di Ponte dell'Olio ospiterà tre concerti targati Conservatorio Nicolini. Alle 21.15 di domenica 12 luglio il primo appuntamento con il trio Jazz Tartanella - Straniero - Mengotto

Attenzione! Il concerto di sabato 11 luglio è stato rimandato a domenica 12 luglio causa maltempo!

Per una domenica e due sabati, a partire dal 12 luglio, il parco di Villa Rossi, a Ponte dell'Olio, ospiterà una serie di concerti targati Conservatorio Nicolini. Si comincia domenica 12  alle 21.15 con il Trio Jazz Tartanella - Straniero - Mengotto; si prosegue sabato 18 con un concerto del Piacenza Saxophone Quartet mentre sabato 25 luglio Riccardo Sgroi e Stefano Milani chiuderanno la rassegna con un concerto di chitarra classica.

"Ponte dell'Olio e la musica hanno un rapporto ultra secolare - dichiara l'assessore alla cultura del paese della Val Nure Fabio Callegari -. Quindi per noi è stato un motivo d'orgoglio intercettare la disponibilità del Conservatorio Nicolini che con i suoi concerti renderà più piacevoli le serate estive del nostro paese". Una collaborazione tra amministrazione comunale e Conservatorio nata per portare cultura sul territorio.

"È sempre stata una mission del 'Nicolini' quella di diffondere cultura musicale sul terrotorio - afferma il direttore della scuola di via Santa Franca Walter Casali -. Questa è proprio l'occasione giusta per far ascoltare al pubblico diversi generi musicali, eseguiti dagli studenti del Conservatorio, all'aperto in una cornice suggestiva e accogliente". 

Al via dunque domenica 12 luglio con un concerto del Trio Jazz che nasce dall’incontro di Carmelo Tartamella, chitarrista cremonese dalla lunga esperienza concertistica, e attualmente studente al Conservatorio “Nicolini”, e di due giovani “leoni” del Jazz milanese, il contrabbassista Gianmarco Straniero, già diplomato in contrabbasso e presente nelle più autorevoli formazioni di jazz e swing dell’area Milano-Pavia-Piacenza ed il talentuoso batterista Mauro Mengotto, allievo al “Nicolini” già considerato, soprattutto per l’uso delle spazzole “Brush”, l’erede del grande Stefano “Brushman” Bagnoli.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scopo del trio è quello di rendere omaggio alle formazioni di chitarra jazz trio più importanti della storia, come ad esempio “The Poll Winners” di Barney Kessell, o il famoso trio di Jim Hall. Il gruppo si è già esibito in importanti Festival e Club Jazz, accompagnando anche solisti e cantanti di fama internazionale. Il repertorio è basato su Standard Swing, Bebop e Cool con una costante attenzione anche agli stili più moderni, lasciando spazio anche a composizioni originali. E’ in preparazione il primo cd del gruppo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento