Eventi

Summertime in Jazz, ultimi imperdibili appuntamenti

Ultimi tre prestigiosi concerti per la rassegna "Summertime in Jazz". Javier Girotto a Castell'Arquato, il "Trio campato per aria" a Vigoleno e il gran finale a Rivergaro con Gegè Telesforo

A Vigoleno il "Trio Campato per Aria"

Ultimi tre imperdibili concerti per la rassegna "Summertime in Jazz": martedì 26 luglio Javier Girotto a Castell'Arquato, il "Trio campato per aria" mercoledì 27 a Vigoleno e infine Gegè Telesforo a Rivergaro venerdì 29 luglio.

Ad accogliere l’attesissimo ritorno nel piacentino del grande Javier Girotto sarà piazza del Municipio a Castell’Arquato, tra le più scenografiche d’Italia, incorniciata tra la Rocca Viscontea, la Collegiata e il Palazzo del Podestà.

Martedì 26 luglio alle 21.30 il saxofonista argentino proporrà in quartetto uno dei progetti a cui è sentimentalmente più legato, quel “Alrededores de la ausencia” che è stato per prima cosa un disco che l’aveva riportato in Argentina dopo anni di lontananza e che vuole ricordare fin dal titolo - in italiano “intorno all’assenza” - tutti coloro che non sono più, ma continuano a rimanere vicino a noi come angeli custodi, a cominciare dai trentamila desaparecidos durante la dittatura militare.

Mercoledì 27 luglio alle 21.30 l’antico borgo medievale di Vigoleno, così intimo e dal fascino intatto, ospiterà invece uno dei musicisti italiani più eccentrici e creativi, che si esibirà con la sua solita bravura e artistica “irriverenza”, accompagnato da due leali musicisti che intendono l’esperienza musicale esattamente come lui. Stiamo parlando di Mauro Ottolini, trombonista tra i trombonisti, che suonerà col suo “Trio campato in aria”. E già dal titolo di questo gruppo è chiaro che se ne sentiranno delle belle!

E’ il momento della tappa conclusiva per la rassegna "Summertime in Jazz" edizione 2016. Il gran finale si terrà venerdì 29 luglio sempre alle 21.30 in piazza S. Agata a Rivergaro.

Si tratterà di un concerto di grande vigore e di divertimento assicurato grazie a uno degli artisti più poliedrici del nostro paese, Gegè Telesforo con il suo quintetto. Intrattenitore, musicista, compositore, cantante, produttore e showman, Telesforo è una figura a tutto tondo rara nel nostro panorama nazionale, che sfodera tutta la sua simpatia e la sua bravura nel corso dei live, perché una delle situazioni che ama maggiormente e che maggiormente lo stimolano è il contatto col pubblico.

Cultore della musica nera, Jazz vocalist, polistrumentista, compositore, ma anche produttore discografico e direttore artistico dell’etichetta Groove Master Edition, conduttore radiotelevisivo ed entertainer di grande talento, Gegè Telesforo è da sempre un artista poliedrico, e soprattutto un vocalist raffinato, innovatore della tecnica “scat”, “l’unico artista/performer italiano che si possa fregiare del titolo di Groove Master”.

 “Summertime in Jazz” si congeda ringraziando tutto il pubblico che è accorso a vedere i concerti e ha contribuito con la sua presenza e il suo affetto all’ottima riuscita della rassegna e dà l’appuntamento all’estate prossima..

Tutte le info in tempo reale su www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina www.facebook/summertimeinjazz, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz e, da quest’anno, anche su Instagram come Piacenza Jazz Club.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Summertime in Jazz, ultimi imperdibili appuntamenti

IlPiacenza è in caricamento