Concerti live con ospiti internazionali a Spazio 4: la stagione continua

Continuano presso Spazio 4 i concerti live. Previste sei serate fino al 1° agosto con ospiti internazionali. La conclusione con il microfestival "Smash your brain"

Un'immagine della conferenza stampa

Presso il centro aggregativo comunale Spazio 4 di via Manzoni continua e si arricchisce la nuova stagione estiva di concerti ed eventi musicali ad ingresso libero e gratuito. Il tutto è all'insegna delle migliori produzioni originali e indipendenti provenienti dal nostro territorio ma anche da tutta Italia, dall'Europa e dal mondo.

Sei le serate che separano Spazio 4 dalla fine di questa ottava stagione estiva di concerti:

Venerdì 17 luglio (coi piacentini Vox Folla, Mikeless full­band e Maudì della Oligoro Crew);
Mercoledì 22 luglio (coi cambogiani Cambodian Space Project e i norvegesi Death By Unga Bunga);
Sabato 25 luglio (con i veneti Universal Sex Arena e i piacentini Le sacerdotesse dell'isola del piacere e i Maladissa per l'evento "Orzorock city night";
Mercoledì 29 luglio (coi norvegesi The Yum Yums e gli spagnoli Trash Tornados);
Venerdì 31 luglio e sabato 1° agosto con la terza edizione del micro­festival di musica elettronica contemporanea "Smash your brain" (tra i live: gli ospiti veneti Waterproof, che offriranno un'inedita occasione formativa pomeridiana per apprendere i rudimenti di uno strumento a fiato particolare come il didjeridoo, e i piacentini Cubedivision).

L'Arci provinciale di Piacenza, che si occupa della gestione di Spazio 4 sotto l'egida del Comune di Piacenza, allarga il raggio delle collaborazioni e amplia il calendario per rispondere ad una richiesta di spazi espressivi e di incontro, ovviamente attorno al legante culturale che è la musica.

Si tratta di una domanda che in queste ultime settimane si è levata sia da parte dei fruitori dello spazio che da parte di artisti locali e non, alla cui selezione e organizzazione ha continuato a lavorare l'associazione "Children in Time" dell'Arci live club "Sound Bonico", cui si sono affiancati l'associazione "Orzorock" per la serata di sabato 25 luglio e la start­up "Leto" - sgorgata dal recente bando comunale "Giovani idee d'impresa"- per quanto riguarda il micro­festival di venerdì 31 luglio e sabato 1° agosto.

Si conferma dunque il carattere "di passaggio" di questa stagione all'insegna delle sinergie, che vede unite alcune realtà piacentine che da anni dedicano le proprie energie allo sviluppo e alla crescita della musica indipendente sul nostro territorio. La missione è quella di continuare a far vivere uno spazio che in questi sette anni è diventato un luogo necessario, amato e frequentato regolarmente da centinaia di persone di ogni età ed estrazione. Un pubblico e un'utenza trasversale e intergenerazionale ­ che fa di Spazio 4 una location preziosa di incontro e socializzazione, di divertimento e di crescita culturale a cui la città non vuole, non può e non deve rinunciare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento