Amici della Lirica, concerto in onore di Francesco Paolo Tosti

Domenica 27 novembre 2016 con inizio alle ore 17 presso il Teatro San Sepolcro (Cantone San Nazzaro, 16 a Piacenza), le associazioni Centro Musicale Tampa Lirica e Amici della Lirica di Piacenza presenteranno uno spettacolo in omaggio alla figura del compositore Francesco Paolo Tosti, il “Principe della romanza”, nel centenario della morte (Roma, 2 dicembre 1916).

Esecutori del Concerto saranno il soprano Jolanta Stanelyte e il tenore Massimiliano Di Fino, accompagnati al pianoforte dal M° Guido Galterio.

L’attore Maurizio Cammi leggerà, intervallando l’esecuzione delle romanze, alcune lettere ricevute da Francesco Paolo Tosti da illustri amici quali D’Annunzio, Leoncavallo, Mascagni oltre a racconti e curiosità sulla vita e le opere del compositore. L'evento è gratuito e aperto alla cittadinanza.

Il prossimo importantissimo appuntamento, Note Gospel per Telethon, è fissato per domenica 4 dicembre 2016 ore 17 presso la Sala dei Teatini di Piacenza (Via Scalabrini 9): il coro Gospel "InControCanto", composto da sole  voci femminili, si esibirà in uno straordinario e coinvolgente concerto; al pianoforte il M° Emanuele Rugoni - suoi gli arrangiamenti - a dirigere il coro sarà il M° Massimo Mazza. Certi della generosità del pubblico che ha sempre a cuore questi grandi temi, l'ingresso sarà ad offerta libera e il ricavato verrà consegnato il giorno stesso a Telethon.

L'evento è organizzato da Amici della Lirica di Piacenza, Famiglia Piacentina, Centro Musicale Tampa Lirica, Fondazione Teatri di Piacenza e Telethon.

Curricula Artistici

Jolanta Stanelyte - soprano

“Una voce che entra nell’anima” – Mstislav Rostropovich - così il maestro si è espresso dopo aver ascoltato la voce di Jolanta Stanelyte.

Vincitrice di vari concorsi internazionali tra cui ricordiamo il “Min On” in Tokio, il “The Howard and Geraldine Polinger Foundation Prize” (Special Award) in Washington e in Italia vincitrice dei concorsi “Flaviano Labò” di Piacenza, “Voci nuove per la Lirica” di Pavia, ”Cascina Lirica 1993” di Pisa, Concorso Internazionale “Vincenzo Bellini” di Caltanisetta, nel 2003 riceve a Salisburgo il premio “Falstaff” per l’interpretazione di Opere verdiane.

Interprete in Francia, Svizzera, Gran Bretagna, Spagna, Giappone, Stati Uniti, Russia, Polonia, Lituania, Lettonia, nei ruoli principali di opere quali: Tosca, Manon Lescau, Turandot, Madama Butterfly, Trovatore, Ballo in Maschera, Attila, Aida, Cavalleria Rusticana, Jolanda di TchaiKovsky; in Italia ha cantato insieme ad artisti come L. Nucci, K. Johansson, G. Cecchele, N. Martinucci, L. Maragliano, A. Maestri in produzioni concertistiche e operistiche nell’ambito del Festival Pucciniano di Torre del Lago, del Festival dei Due Mondi di Spoleto, dell’Arena di Verona e delle “celebrazioni Verdiane”.

Nel 2000 ha impersonato Teresa Stolz in un film musicale di Kriss Russman con Riccardo Chailly sulla vita segreta di Giuseppe Verdi, prodotto da MBC, ZDF/ARTE, BBC britannica.

È stata invitata ad importanti trasmissioni sulla lirica prodotte dalla RAI e da Mediaset e frequentemente viene invitata nelle commissioni giudicatrici di concorsi lirici internazionali.

Diplomata in violoncello e canto presso l’Accademia di Musica in Vilnius (Lituania), successivamente si trasferisce in Italia per perfezionare la conoscenza dell’opera e della vocalità italiana alla scuola di celebri cantanti: Renata Scotto, Maria Luisa Cioni, Luisa Maragliano, Carlo Bergonzi.

Nel 2002, ha l’opportunità di conoscere il Maestro Mstislav Rostropovich e Galina Vishneskaya e seguire i loro preziosi insegnamenti a Londra e Parigi.

Il 9 dicembre 2011 a Roma nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, le è stato conferito il Premio Internazionale Cartagine importante riconoscimento per meriti artistici. Le precedenti edizioni avevano visto premiati artisti come Ennio Morricone e Franco Zeffirelli.

Importanza fondamentale nell’attività artistica di Jolanta Stanelyte è rivolta all’attività concertistica, come dimostra l’importante invito per un recital nel mese di marzo 2017 nella prestigiosa Carnagie Hall di New York, accompagnata dal pianista Guido Galterio.

Massimiliano Di Fino - tenore

Nato a Bergamo, si è diplomato nel 1994 presso l'Istituto Musicale G. Donizetti della stessa città in Organo e Composizione Organistica con il massimo dei voti sotto la guida del M° Giovanni Walter Zaramella e successivamente in Pianoforte con il M° Roberto Frattini. Svolge la sua ricca attività di concertista in qualità di pianista accompagnatore e anche in veste di direttore. In Italia e all'estero ha tenuto numerosi concerti su prestigiosi organi, eseguendo, tra l'altro, l'opera omnia di C. Franck per organo nel centenario della sua morte. Dall'età di 9 anni è organista titolare del prestigioso organo Serassi 1857 presso la chiesa di Sant'Anna in Bergamo. Ha ricoperto il ruolo di Maestro pianista accompagnatore, preparatore di opera, al teatro Carlo Felice di Genova, al teatro G. Donizetti di Bergamo e nel circuito lirico lombardo. Affianca all'attività organistica e pianistica il canto lirico. In qualità di tenore ha eseguito vasto repertorio di musica sacra e liederistica. Dal 2010 è artista del coro presso il Teatro alla Scala di Milano e ha interpretato, sempre presso lo stesso teatro. Ruoli da tenore solista nelle seguenti opere: Lady Macbeth del Distretto di Mcensk di Shostakovich, Una sposa per lo zar di Rimskij-Korsakov, Les Troyens di Berlioz, Le Comte Ori di Rossini, Rosenkavalier di Strauss, Porgy & Bess di Gershwin. Dal 2014 fa parte del gruppo vocale Italian Harmonist.

Guido Galterio - pianoforte

Ha studiato pianoforte con Drahomira Biligova e composizione con Alessandro Sbordoni. Si è in seguito perfezionato con Konstantin Bogino presso l’Accademia di Portogruaro e in “accompagnamento pianistico” con Boris Bloch al Mozarteum di Salisburgo.

Ha suonato come solista e collaborato con l’Ensemble d’Archi del Mozarteum di Salisburgo, l’Orchestra Alessandro Scarlatti della RAI di Napoli, l’Orchestra Sinfonica della Radio Televisione di Zagabria, l’Orchestra Internazionale d’Italia, I Solisti Aquilani, la Florence Symphonietta, Ensemble del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Ensemble Seicentonovecento.

Ha collaborato con direttori e solisti di fama internazionale: Luciana Serra, Josè Carreras, Cecilia Gasdia, Nina Beilina, Katia Ricciarelli, Antony Pay, George Shirley, Luis Bacalov, Susanna Rigacci, Andrea Melath, Alberto Zedda, Patrizia Pace.

Tra gli altri, ha partecipato al V festival Pianistico di Napoli (RAI), Festival di Nuova Consonanza – Roma, Festival Internazionale Autunno Musicale a Como, Aalborg Opera Festival, Romaeuropa Festival, Festival “R. Leoncavallo” di Locarno, Festival Gedung Kesenian di Jakarta, Millennium Festival di Madrid e Barcellona, Omaggio a Maria Callas al Lincoln Center (New York City Opera), Festival di Lugano e alle celebrazioni verdiane al Teatro dell’Opera di Francoforte e della Maestranza di Siviglia.

Ha inciso per le case discografiche Rara, MR Classic, Bongiovanni, Diapason e Hungaroton Classic.

Sue esecuzioni sono state trasmesse da Rai – Radio3, RSI – Radio della Svizzera Italiana, Radio Vaticana, ORF – Osterreichischer Rundfunk, Radio Suisse Romande, SBS Nippon Radio.

Maurizio Cammi - voce recitante

Il lungo percorso formativo inizia nel 1984 con Maura Molteni e Gianfranco Mauri (Piccolo Teatro).

La formazione si articola con i più grandi attori e registi del panorama italiano. Per lo studio della voce e della narrazione studia con Antonio Zanoletti e con Pippo del Bono inizia un percorso formativo: il corpo e il movimento.

Con Luciano Colavero (drammaturgo, regista e assistente di Peter Stein) porta avanti un trittico formativo. Invece con Laura Pasetti (regista, pedagoga, direttrice Charioteer Theatre di Forres – Scozia e docente al Piccolo Teatro di Milano), inizia un lavoro strutturato su Shakespeare, che approfondisce con Nicole Kehrberger e con Carmelo Rifici. Con Massimo Popolizio studia il lavoro dell’attore nella voce e l’espressione.

Nel lungo percorso di apprendistato si incontra per approfondire gli aspetti di trasformazione del lavoro dell’attore con professionisti di grande levatura come: Sergio Pierattini, Agnese Cornelio (regista al Kammerspiele di Monaco di Baviera assistente di Thomas Ostermeier, Luc Perceval, Luc Bondy), Claudia Catani, Cristiana Morganti (ballerina di Pina Baush), Armando Punzo, Sara Bertelà, Mariangela Granelli, Leo Muscato e Claudio Autelli.

La sua attività lo ha portato a partecipare a spettacoli teatrali in importami festival e rassegne, ma senza disdegnare apparizioni in campo cinematografico: “Enrico V” Festival Internazionale di Dro – regia Pippo Del Bono, “Giustina - Ex Ossibus” (regia di Stefano Tomassini), “Michael Kohlhaas” di Enrich Von Kleist (regia di Mario Mascitelli – Teatro del Cerchio), il Film “Pazza di te” di Enzo Iacchetti, il Film “Urlo” regia Pippo Del Bono etc.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Unci, dunci, trinci, concerto on line per bambini

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 novembre 2020
    • On line

I più visti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Il Germoglio, inaugurato il Villaggio di Natale

    • Gratis
    • dal 7 novembre al 25 dicembre 2020
    • Il Germoglio Onlus
  • Castello di Gropparello, Cena con Delitto on line live per bambini

    • dal 21 novembre al 5 dicembre 2020
    • Castello di Gropparello
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento