Ospite del Fillmore Ian Anderson dei Jehtro Tull, storica band di Blackpool

Presentato durante una conferenza stampa il concerto in acustico di Ian Anderson, leader dei Jehtro Tull, in programma al Fillmore di Cortemaggiore il 24 settembre. Sul palco anche altri tre musicisti del gruppo, Clive Bunker, John O'Hara e Florian Opahle

Un'immagine della conferenza-stampa

Nel quarantennale dall’uscita di “Aqualung”, iil disco che consegnò i "Jethro Tull" alla storia, il leader del gruppo Ian Anderson ha scelto il Fillmore di Cortemaggiore per la sua unica data italiana in acustico, sabato 24 settembre. La serata, che aprirà la stagione dello storico club di Cortemaggiore, inizierà alle ore 18 con la convention del fun club italiano, Itullians, ed eventuale cena nel locale, dato che abitualmente  il Fillmore organizza happy hour seguite da cene a buffet. A seguire, dalle 21 circa, l’avvio della kermesse con i Beggar’s Farm, storica band tributo guidata da Franco Taulino, che suonerà con Clive Bunker – membro fondatore dei “Jethro Tull” – alla batteria.

IL CONCERTO DI IAN ANDERSON - Alle 22 circa - momento clou della serata - salirà sul palco l’eclettico artista di Blackpool, Ian Anderson, che sarà accompagnato alla fisarmonica e alle tastiere da John O’Hara e alle chitarre da Florian Opahle. La scaletta prevede anche un possibile incontro musicale tra Anderson, Bernardo Lanzetti - ex voce della Pfm - e i Beggar’s Farm. Le prevendite dei biglietti sono disponibili collegandosi al sito www.mailticket.it o presso Ferranti musica, in via Venturini, a Piacenza.

UN EVENTO DI GRANDE RILIEVO ARTISTICO - L’evento è stato definito "al di fuori dei confini dell’Inghilterra, un appuntamento unico al mondo” da Aldo Tagliaferro, fondatore di Itullians, durante la conferenza stampa  svoltasi in Provincia, presenti anche l’assessore Maurizio Parma, il gestore del Fillmore Davide Corsi e Mariano Freschi di “Children in time”, l’associazione organizzatrice.
L’assessore Parma ha espresso in particolare grande soddisfazione per le presenza di Anderson al Fillmore, "che - ha sottolineato – si sta dimostrando un punto di riferimento in tutto il Nord Italia per la musica di qualità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


“Una musica – ha aggiunto Freschi – che proprio in forza della sua qualità resiste nel tempo ed oggi raccoglie crescente consenso tra i  giovani”.
L’esibizione piacentina avrà risonanza mondiale e farà da preludio al grande concerto di Natale che Anderson ha in calendario il 10 dicembre presso la cattedrale di Canterbury. In quell’occasione l'artista si esibirà con due musicisti di diversissima estrazione: Bruce Dickinson degli Iron Maiden e Justin Hayward dei Moody Blues. Nel frattempo, il 31 ottobre di quest’anno, è attesa l’uscita del cofanetto dedicato al quarantennale di "Aqualung".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento