Concerto per la Liberazione, Nelson Messe in Duomo

Lunedì 25 APRILE 2016 alle ore 16,30 è in programma presso la Cattedrale di Piacenza il "CONCERTO PER LA LIBERAZIONE", a cura di ANPI e Comune di Piacenza. Partecipano:

Kim Eunju e Kim Eunok, soprani
Choi Chanyang, mezzosoprano
Kim Daehwi, tenore
Park Kyunghun, baritono
Juliusz Loranzi, basso

Coro del Conservatorio "Giuseppe Nicolini" di Piacenza
Paolo BOTTINI, organo
Direttore Giorgio UBALDI

PROGRAMMA

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Primo tempo dalla Sinfonia n. 40 in sol minore (versione per organo solo di Paolo Bottini)

Franz Joseph Haydn (1732-1809)
Kyrie dalla Nelson Messe - Allegro moderato

F. J. Haydn
Minuetto in re maggiore
(versione per organo solo di Paolo Bottini dalla Sinfonia n. 96 “Il miracolo”)

Gloria dalla Nelson Messe - Allegro, Adagio, Allegro

W. A. Mozart
Inno processionale dei sacerdoti da Il Flauto Magico

F. J. Haydn
Credo dalla Nelson Messe - Allegro con spirito, Largo, Vivace

W. A. Mozart
Corale sul salmo 12 «Fino a quando, Signore, continuerai a dimenticarmi?» (adattamento per organo solo di Paolo Bottini dal coro degli armigeri da Il Flauto Magico)

F. J. Haydn
Sanctus dalla Nelson Messe - Adagio, Allegro

* * *

La Missa in Angustiis o Nelson Messe fu composta da Haydn nel breve periodo che va dal 10 luglio al 31 agosto 1798. E’ probabile che la rapidità di composizione della Messa sia dipesa dalla necessità di permetterne l’esecuzione nella ricorrenza dell’onomastico di Maria Josepha Hermenegildis, moglie del Principe Nikolaus II Esterházy, la domenica antecedente o successiva all’8 settembre, festa della Madonna.
Si tratta della terza di una serie di 6 Messe composte tra il 1796 e il 1802. La partitura della Messa non riporta alcuna specifica titolazione ma, nel catalogo autografo delle composizioni, l’opera è inscritta come Missa in Angustiis. Messa “in tempo di angosce”, di angustie, appunto. Il riferimento è, sicuramente, alla situazione politica nella quale si dibatteva l’Europa, l’Austria in particolare, minacciata dalla dilagante prepotenza napoleonica.
La Messa è conosciuta anche come “Nelson Messe”, in omaggio all’ammiraglio inglese vincitore sui francesi nella battaglia navale di Abukir (1-2 agosto 1798).
L’appellativo “in Angustiis” appare evidente in molte parti della Messa, scritta nella tonalità, già di per se stessa austera, di re minore; basti citare, su tutte, il Kyrie.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista

I più visti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Il Germoglio, inaugurato il Villaggio di Natale

    • Gratis
    • dal 7 novembre al 25 dicembre 2020
    • Il Germoglio Onlus
  • Castello di Gropparello, Cena con Delitto on line live per bambini

    • solo domani
    • 5 dicembre 2020
    • Castello di Gropparello
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento