Consegnato al professor Cavanna il premio "Solidarietà per la vita"

La cerimonia si è svolta alla presenza del vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti che ha presieduto nel santuario una messa concelebrata da più parroci di città e della zona

Nell’apposito spazio a lato del santuario della Madonna del Monte, il prefetto Palombi ha oggi pomeriggio consegnato al prof. Luigi Cavanna il premio “Solidarietà per la vita” istituito dalla Banca di Piacenza ed ormai giunto alla sua ventisettesima edizione. Il premio vuole ricordare un’antica tradizione che si tramanda dall’epoca romana, accertata dalla presenza di un tempietto pagano.

La cerimonia si è svolta alla presenza del vescovo di Lodi mons. Maurizio Malvestiti che ha presieduto nel santuario una messa concelebrata da più parroci di città e della zona.

Prima della consegna del premio hanno parlato tra gli altri – oltre a mons. Ponzini, direttore emerito dell’Ufficio Beni culturali della diocesi - il sindaco di Nibbiano (nel cui territorio ricade il Monte) ing. Cavallini ed il presidente del CE della Banca di Piacenza Sforza Fogliani (che ha ricordato di essersi recato in visita, prima di salire al Monte ed unitamente a mons. Malvestiti, da don Luigi Occhi, che ha definito come un insostituibile pilastro dell’istituzione del premio).

La lettura della motivazione del premio è stata affidata – com’è tradizione - alle Crocerossine, presenti con l’ispettrice Giuliana Ceriati e da sempre protagoniste della cerimonia. La motivazione del premio definisce il prof. Cavanna “illustre onco-ematologo della città di Piacenza ove opera con passione, coraggio e abnegazione” e prosegue così dicendo: “a lui Piacenza deve l’esistenza di un ambulatorio per la cura della leucemia divenuto ‘Centro trapianti’ a livello nazionale e la fondazione dell’Associazione di Volontariato A.P.L. per la cura delle leucemie e delle malattie del sangue, che ha favorito lo sviluppo nella città della realtà ematologica. La sua opera indefessa, sostenuta da autentici valori di civiltà, intenta a sostenere il dono meraviglioso dell’esistenza, costituisce un esempio ed un incoraggiamento a quanti, in questi tempi difficili, promuovono la cultura della vita”.

Il vescovo di Piacenza mons. Gianni Ambrosio ha fatto pervenire “sincere felicitazioni per questa importante occasione, che vede raccolte tante persone presso l’antico santuario”. Il messaggio del vescovo sottolinea altresì: “questo premio intende valorizzare l’opera di coloro che si dedicano al servizio della vita, nella prospettiva della tutela, della cura e della promozione della dignità umana. Questi valori sempre hanno animato la vita professionale del prof. Luigi Cavanna e, pertanto, sono molto lieto che a un insigne professionista della nostra città venga riconosciuto questo importante premio, per le sue alte doti professionali e umane”.

Com’è tradizione, alla consegna del premio, hanno assistito numerose autorità civili e militari, fra cui il questore di Piacenza dott. Arena, il comandante provinciale dei Carabinieri col. Scattaretico e diversi sindaci della vallata. Presso il santuario sono in corso lavori ad opera della Banca di Piacenza tesi a destinare alcuni locali a foresteria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento