rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Eventi

Al via dal 19 ottobre un nuovo corso per aspiranti volontari A.V.O.

Sabato 14 ottobre in via XX Settembre dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30 un banchetto dell'Associazione Volontari Ospedalieri con materiale informativo

AVO, Associazione Volontari Ospedalieri, con i suoi circa 200 soci attivi svolge un servizio di prossimità ai malati ospedalizzati, confortando la loro condizione, spesso contraddistinta dalla solitudine ed incoraggiandoli attraverso piccoli segni di vicinanza, ascoltandoli ed aiutandoli in piccoli servizi, per esempio nel corso dei pasti.

I volontari AVO con la loro presenza amichevole, cercano di fare compagnia e portare un sorriso nelle corsie di ospedale dove gli operatori della sanità prestano tanti servizi professionali per la guarigione del malato, ma spesso, non possono dare il loro tempo semplicemente per ascoltare le storie di ciascuno, per incoraggiare e sostenere le persone, soprattutto quelle più sole e scoraggiate.

Un’opera di singolare valore umanizzante che, secondo l’esperienza concorde anche dei volontari di lungo corso, non manca però di gratificare chi la compie. E’ questa la leva che muove tante persone a donare un po’ del proprio tempo da trascorrere in luoghi che, secondo l’opinione comune, non sono certamente attrattivi, ma che invece, attraverso relazioni profonde e significative con le persone sofferenti, possono diventare molto arricchenti.

Nuovo corso per Volontari AVO

Per fare fronte ai sempre nuovi bisogni, anche quest’anno l’AVO di Piacenza organizza un corso per la formazione di nuovi volontari che inizierà il prossimo 19 ottobre e durerà fino al 9 novembre prossimo. I corsi si svolgeranno presso la sala biblioteca dell’ospedale di Piacenza e vedranno come docenti la presenza di figure esperte delle dinamiche relazionali, psicologi, sociologi, nonché alcuni primari dei reparti nel quali verrà svolto il servizio.

Per diventare volontari A.V.O. è sufficiente la disponibilità di alcune ore settimanali ed essere in possesso di alcune minimi requisiti fisico-attitudinale. Occorre poi frequentare un corso di formazione al termine del quale è previsto un colloquio che consentirà di iniziare il servizio mediante l’accompagnamento di un “tutor” per il tempo necessario ad acquisire la necessaria autonomia. Sono previste varie tappe di verifica del percorso di apprendimento per accertare gli standard delle prestazioni e la soddisfazione degli aspiranti volontari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via dal 19 ottobre un nuovo corso per aspiranti volontari A.V.O.

IlPiacenza è in caricamento