menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manrico Bissi

Manrico Bissi

Via Genova e quartiere Belvedere, come è cambiata la città. Ne parla l'architetto Bissi

Prosegue a Palazzo Galli la rassegna proposta dalla Carlo Ponzini Arredamenti 10x10=100 (10 Eventi di architettura e design X 10 Giorni). Con l’appuntamento di giovedì 9 maggio, alle 18, si torna a Piacenza e al passato

Prosegue a Palazzo Galli la rassegna proposta dalla Carlo Ponzini Arredamenti 10x10=100 (10 Eventi di architettura e design X 10 Giorni). La storica azienda con sede in via Genova, in linea con quanto fatto in questi anni, ha scelto di festeggiare il secolo di storia condividendo con il territorio momenti di approfondimento ed eventi culturali di qualità, già molto apprezzati in questi giorni. Docenti universitari, professionisti, esperti, imprenditori grazie a questa rassegna hanno portato a Piacenza nuove idee e orientamenti attuali in tema di design, urbanistica e architettura. Con l’appuntamento di domani, giovedì 9 maggio, alle 18, si torna a Piacenza e al passato. L’architetto Manrico Bissi, Presidente di Archistorica, parlerà del design a Piacenza e di come si è trasformata la città in particolare in via Genova e nel quartiere Belvedere. E’ qui che sorge palazzo Ponzini, esempio di architettura lungimirante, negli anni 70, quando fu costruito, e ancora oggi sede della storica azienda. La relazione di Manrico Bissi completerà quanto già mostrato, proprio di questa parte della città, dalla mostra fotografica realizzata grazie a scatti dello Studio Croce messi a disposizione da Rocco Ferrari e Maurizio Cavallari.

A Palazzo Galli, per tutta la durata della rassegna, sono esposti altri due percorsi permanenti, affini e complementari con il tema della rassegna: una mostra sui cento anni dell’azienda in rapporto al design di questo secolo, allestita da Carlo e Paola Ponzini, è stata realizzata in collaborazione con Poltrona Frau che ha fornito 10 prodotti iconici, uno per ogni decennio. Paola, studentessa di architettura, ha inoltre messo insieme i disegni del nonno Franco e del padre Carlo. L'ambiente espositivo di Palazzo Galli è anche arricchito da alcuni pezzi storici di design, forniti da Volumnia di Enrica de Micheli, e anche in questo caso collocati seguendo una linea cronologica e di stile lungo tutto un secolo. Porte aperte, dunque, e ingresso gratuito per tutti gli eventi. E non mancherà come gadget, a ricordo della giornata, un portachiavi o un libro firmato Frau consegnato a tutti coloro che parteciperanno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento