Galleria Alberoni, una biciclettata alla scoperta della parola stampata

"Dis-chiudere la parola", biciclettata alla scoperta della storia del libro e della parola stampata, è in programma sabato 4 maggio sia durante la mattinata che nel pomeriggio

Un nuovo e originale appuntamento, nell’ambito della mostra evento Dis-chiusure, si terrà sabato 4 maggio, il giorno seguente la Giornata mondiale per la libertà di stampa celebrata in tutto il mondo il 3 maggio di ogni anno.

Si tratta di Dis-chiudere la parola, biciclettata alla scoperta della storia del libro e della parola stampata, evento organizzato, nell’ambito della mostra Dis-chiusure, da Opera Pia Alberoni, Comune di Piacenza, Biblioteca Passerini Landi, Editoriale Libertà e Associazione Velòlento e Teatro Gioco Vita.

Ritrovo mattino:Galleria Alberoni, Sala Arazzi, ore 9.30
Ritrovo pomeriggio: Biblioteca Passerini Landi ore 15

Un’originale pedalata attraverso la storia del libro dagli incunaboli fino alla modernissima stampa tipografica, una biciclettata attraverso la storia della diffusione del sapere e della cultura, un percorso alla scoperta della storia degli strumenti tipografici di stampa utilizzati per realizzare il quotidiano Libertà fino all’avvento delle più moderne tecnologie.

Il programma della biciclettata

Il programma è davvero molto denso e interessante; si estende sull’intera giornata, ma è costituito da due itinerari, uno previsto al mattino e uno previsto al pomeriggio, che consentono a ciascuno di partecipare all’intera proposta o anche solo a una sua parte.

Mattino: Collegio Alberoni, Tipografia Tep Arti Grafiche
Pomeriggio: Biblioteca Passerini Landi, Museo della Stampa di Libertà

Itinerario del mattino:

Il ritrovo è fissato alle ore 9.30 all’ingresso della Galleria Alberoni.

La prima tappa prevede la visione del violino di Jannis Kounellis. Proprio al cospetto del violino con il filo spinato sarà eccezionalmente esposta, concessa in prestito da Il Nuovo Giornale, la macchina da scrivere di Mons. Francesco Gregori, pioniere del giornalismo cattolico piacentino e fondatore del settimanale diocesano Il Nuovo Giornale.

Sarà Don Davide Maloberti, attuale direttore, accanto alla macchina da scrivere del primo direttore, a raccontare la nascita del settimanale diocesano.

Il percorso proseguirà nella Biblioteca monumentale del Collegio Alberoni dove, a cura di Claudia Marchionni, i visitatori attraverseranno la storia del libro dagli incunaboli fino al XIX secolo osservando alcuni preziosi volumi per ogni secolo, e conoscendo le modalità di realizzazione e le caratteristiche specifiche dei volumi tipiche di ogni epoca.

Al termine della visita, sotto la guida dell’Associazione Velòlento. Ciclo e riciclo, si raggiungerà, in bicicletta, la Tipografia Tep Arti Grafiche, sita in Strada di Cortemaggiore 50, dove alle ore 11.15 circa i tecnici e i titolari, di fronte alle più moderne macchine tipografiche accese e in produzione, mostreranno ai presenti come nasce un libro contemporaneo, svelando tutte le affascinanti fasi di preparazione e produzione.

Itinerario del pomeriggio

Il pomeriggio prevede una duplice tappa.

Il ritrovo è fissato per le ore 15, presso la Biblioteca Passerini Landi, dove a quell’ora avrà inizio la visita alla mostra, allestita specificamente per questa occasione, intitolata “Dis-chiudere la parola: un traguardo difficile”, un percorso tra libri e documenti dei fondi librari della Biblioteca comunale sul tema della diffusione del sapere e della cultura.

L'esposizione di volumi proposta in Biblioteca mostrerà, tra i molti altri, anche alcuni esemplari della serie ragguardevole dei 23 incunaboli ebraici della Biblioteca ed altro ancora. La mostra è a cura di Elisabetta Rausa

Al termine della visita, sempre in bicicletta, si raggiungerà Il Museo della Stampa del quotidiano Libertà

Allestito presso la sede del quotidiano piacentino Libertà, è dedicato in modo particolare a tutti gli strumenti tipografici utilizzati fino agli anni ’80 del secolo scorso e poi caduti in disuso. Nel museo è raccolta la memoria degli anni in cui la stampa realizzava le sue pubblicazioni in modo artigianale, tra caratteri mobili e grandi quantità d’inchiostro.

All’interno del museo si possono vedere le “storiche” macchine compositrici (Linotypes, Nebitype, Ludlow), caratteri di piombo e di legno, clichés di metallo e gomma, flani di cartone, pagine di piombo, rulli, spazzole, pinze, tipometri.

Visita straordinaria allo Spazio Luzzati

Grazie alla disponibilità di Editoriale Libertà e di Teatro Gioco Vita sarà inoltre possibile, solo per i partecipanti alla biciclettata, visitare anche lo Spazio Luzzati, inaugurato lo scorso 13 aprile, uno vero e proprio luogo magico dalle atmosfere fiabesche.

Colorati universi della fantasia si schiudono dietro al portone giallo che introduce i visitatori in una dimensione fiabesca.

Gli stabilimenti del centro stampa di Libertà sono tornati a vivere grazie alla sinergia con Teatro Gioco Vita che ha reso omaggio al genovese Emanuele Luzzati, celeberrimo scenografo, illustratore e animatore scomparso 12 anni fa. All’interno del museo ci sono scene, sagome, bozzetti, disegni, foto e video che raccontano il maestro dell’arte applicata

Note tecniche

Dato che la biciclettata propone un programma mattutino e uno pomeridiano con itinerari differenziati, sarà possibile partecipare all’intero programma o scegliere solamente alcune tappe.

E’ possibile partecipare alle singole tappe della biciclettata presentandosi nei luoghi di visita, con mezzi propri e anche senza partecipare alla biciclettata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento