È "Nana" la vincitrice della sfida tra cani a caccia di tartufi

L'ha organizzata l’Associazione nazionale tartufai italiani-Emilia Romagna. Ventotto cani hanno partecipato ad una gara di ricerca dando vita a una bellissima e appassionante performance

Nelle immagini le premiazioni

Un evento del tutto nuovo nella nostra provincia, nato per promuovere il tartufo scorzone. Lo ha organizzato nei giorni scorsi l’Associazione nazionale tartufai italiani-Emilia Romagna. Il 10 giugno a Castellarquato ventotto cani accompagnati dai rispettivi proprietari hanno partecipato ad una gara di ricerca dando vita a una bellissima e appassionante performance. I partecipanti provenivano sia dalla nostra provincia sia da altre regioni e provincie.

I primi tre classificati sono stati Stefano Calzi con Nana, Guido Vercesi con Buck, Stefano Calzi con Tina. A seguire, dopo uno spareggio all’americana, la quarta piazza se la è aggiudicata Maurizio Savi, con Lady e la quinta è andata a Romana Bonomi, con Tilly. Tutti i partecipanti sono stati premiati con una medaglia ricordo e una merenda a base di pane e salame, rigorosamente piacentino.

La premiazione è stata presieduta dal sindaco Ivano Rocchetta, che ha ricordato come questa passione crei un legame profondo tra ogni tartufaio e i suoi cani. I tartufai italiani hanno ringraziato l’associazione Enci, evidenziando l’impegno del giudice Cammi e quello del presidente dell’Atc Terzoni. «Abbiamo in programma altri eventi importanti - ha spiegato il presidente dell’Associazione tartufai, Giuseppe Crescente - nei prossimi mesi. Gli appuntamenti si trovano sulla sulla nostra pagina, dove si trovano anche tutte le informazioni sulla nostra Associazione. Il tartufo è un prodotto importante per il nostro territorio e per i tanti appassionati che si dedicano alla sua ricerca, un mondo che va tutelato e valorizzato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento