Festival del Diritto, numerosi gli eventi accreditati dagli Ordini professionali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Sono stati confermati, dagli Ordini professionali di Avvocati e Architetti, gli eventi che, nell’ambito del Festival del Diritto, daranno diritto a crediti formativi per gli iscritti.

Per quanto riguarda il settore della progettazione edilizia, urbanistica e architettonica, l’appuntamento - promosso dalla Fondazione Architetti di Parma e Piacenza e per il quale l’Ordine ha previsto due crediti formativi – è venerdì 25 settembre, con inizio alle 16.30 alla Sala dei Teatini, per l’incontro dal titolo  "Visioni per nuovi progetti di città".

Sono ben 20, invece, gli eventi accreditati dall’Ordine degli Avvocati, a cominciare dall’appuntamento di giovedì 24 settembre alle 18.30, presso l’Auditorium Sant’Ilario, “Le riforme di cui la giustizia penale ha bisogno. La coesistenza possibile tra le celerità e garanzie”, cui seguiranno nella mattinata di venerdì 25 settembre i due incontri “Cosa resta della democrazia?”, in programma alle 10.30 all’Auditorium della Fondazione, e “Il futuro del diritto della difesa”, alle 12 a Palazzo Galli. Ben quattro gli incontri previsti nel pomeriggio di venerdì 25: “Amianto: giustizia e diritti”, alle 15 all’Auditorium Sant’Ilario, “Il futuro della giustizia” alle 16 a palazzo Gotico, alla presenza del ministro della Giustizia Andrea Orlando, “Amministrazioni locali e diritti sociali”, sempre alle 16 ma a Palazzo Galli, e infine, alle 18.30  alla sala dei Teatini, Stefano Rodotà interverrà su “Diritti: un bilancio dei prossimi dieci anni”.

Sabato 26, appuntamento alle 10.30 all’Auditorium della Fondazione con “Il destino della Costituzione democratica”, mentre alle 11 duplice opzione: l’incontro a Palazzo Rota Pisaroni a cura dell’Associazione Nazionale Magistrati “Giurisdizione, economia, diritti” oppure il confronto sul tema “Adozione: la scoperta del proprio passato per incontrarsi col futuro” presso la sede dell’associazione Amici dell’Arte. Di nuovo, alle 11.30, all’Auditorium Sant’Ilario, Massimo Luciani affronterà il tema “La Costituzione e le generazioni future”, mentre alla stessa ora, all’Auditorium Santa Maria della Pace, il calendario prevede l’incontro “Giustizia e legalità: il tempo del noi”. Il pomeriggio di sabato 26 si apre alle 15.30 con “Riforma del diritto: percorsi politici sulle orme europee” nel Salone dei Depositanti di Palazzo Galli, cui seguirà l’appuntamento con Gustavo Zagrebelsky alle 18.30 all’Auditorium Sant’Ilario, “L’eterno presente divora il futuro”.

Domenica 27 settembre si parte alle 11 sul tema “Un mondo governato dai Giudici?” con Sabino Cassese, mentre allo stesso orario, nella Sala Panini di Palazzo Galli, si parlerà di “Conciliazione, negoziazione, arbitrati: una giustizia senza processo?”, appuntamento a cura de “Il Sole 24 Ore”, per proseguire poi alle 12, ancora a palazzo Galli ma nel Salone dei Depositanti, con “Nuovi legami: come cambiano le relazioni personali”.
Nel pomeriggio, gli incontri accreditati dall’Ordine degli Avvocati includono alle 15.30, all’Auditorium Sant’Ilario, “La rieducazione tra le sbarre: come passare da una pena rabbiosa a una pena riflessiva”; alle 16, presso la sede dell’associazione Amici dell’Arte, “Legalizzare l’epistemologia” e infine, alle 18.30 nel salone di Palazzo Gotico, “Vi saranno ancora le costituzioni?”, con Enzo Cheli introdotto da Stefano Rodotà.

L’Ordine degli Avvocati informa che, per quanto riguarda il rilascio dei crediti formativi (uno per ciascun evento), agli avvocati sarà richiesto di firmare la presenza all’ingresso e all’uscita da ogni incontro, compilando un modulo apposito che sarà fornito dal responsabile di sala. 
Tutti gli incontri sono comunque aperti al pubblico, come avviene per gli altri eventi del Festival. L’elenco degli appuntamenti che danno diritto a crediti formativi è disponibile anche sul sito del Festival www.festivaldeldiritto.it, nella sezione Programma alla pagina web Eventi accreditati.
 

Torna su
IlPiacenza è in caricamento