menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Facce da Libro, sabato 28 e domenica 29 maggio

Facce da Libro, sabato 28 e domenica 29 maggio

Facce da Libro, a Piacenza il primo Festival del Libro

In Piazza Cavalli sabato 28 e domenica 29 maggio il primo Festival del Libro a Piacenza. Incontri con gli autori e tante iniziative per "Facce da libro", perfino un gioco fotografico!

In questo weekend di fine maggio piazza Cavalli si trasformerà in una piccola cittadella della cultura con la manifestazione FACCE DA LIBRO, il primo Festival del Libro nella nostra città, nato in collaborazione con il Comune di Piacenza, l’Associazione Vita in Centro, Unione Commercianti, Confesercenti e Camera di Commercio.

Partecipano nove espositori tra librerie indipendenti e piccoli editori, e non mancheranno due incontri con gli autori, due laboratori per i più piccoli,  un gioco interattivo, e ancora...aperitivi a prezzi agevolati, musica, libri, libri e ancora libri! Del resto, si sa, “un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”, come dice Daniel Pennac.

Si inizia sabato alle 16 con una favola recitata e tradotta in lingua dei segni (LIS) con gli attori della Compagnia del Sacchetto e l’interprete Gabriella Petrone, mentre alle 18 l’appuntamento è con “Yoga della Risata”, a cura della scrittrice Grazia K. Dalle 19.30 aperitivo con musica live a cura di Grida Caffè, Barino e Caffè dei Mercanti: ai clienti di FACCE DA LIBRO verranno consegnati dei buono sconto da spendere nei locali organizzatori.

La domenica non sarà da meno: già dal mattino presto apriranno gli stand per la vendita dei libri, mentre alle 16 l’appuntamento è con il topo più famoso del mondo: Topolino! Fausto Vitaliano trasformerà Pippo in Don Chisciotte, mentre Claudio Sciarrone realizzerà in tempo reale i disegni. Alle 18 l’atmosfera si farà noir, con la presentazione del libro “La bottega dello speziale”, di Roberto Tiraboschi.

Infine, non dimentichiamo il gioco FACCE DA LIBRO in compagnia di Instagramers Piacenza: venite a scoprire se siete FACCE DA LIBRO pure voi! Durante la manifestazione sarà installata nella piazza Cavalli una postazione fissa a forma di cornice che permetterà di scattare foto divertenti e personalizzate, aventi come tema le copertine dei libri.
Le foto saranno caricate in diretta sul profilo Instagram di @vitaincentroapc corredate dagli hashtag ufficiali dell’iniziativa #faccedalibro2016 e #igerspiacenza. Al termine del Festival gli scatti raccolti saranno pubblicati sulla pagina Facebook di Vita in Centro a Piacenza e condivisi sulle pagine degli organizzatori.

Il programma dettagliato

Gli espositori sono Bookbank (Libri usati), Fahrenheit 451, Papero Editore, Officine Gutenberg, Libreria dello Studente, Libreria Berti, Pontegobbo edizioni, Tep, Ecoè libri e musica

Sabato 28 maggio 2016

- ore 16.00

RACCONTAMI UN SO(E)GNO: lettura fiabesca con gli attori LA COMPAGNIA DEL SACCHETTO e la dottoressa Gabriella Petrone, interprete LIS.

Il progetto è rivolto a tutti, ma proprio a tutti i bambini (e adulti) udenti e NON udenti! Si pone come finalità l'integrazione in un'unica comunità e l'avvicinamento dei bambini sordi alla lettura, favorendo tale approccio dal ponte comunicativo della loro lingua madre (Lingua Italiana dei Segni - LIS).

La fiaba narrata dagli attori (Matteo Ghisalberti e Maria Spelta) della Compagnia del Sacchetto, verrà tradotta simultaneamente dall'interprete dottoressa Gabriella Petrone.

Gli obiettivi che ci siamo posti sono quelli di sensibilizzare le persone udenti alla tematica della sordità, integrando l'idea della diversità sensoriale con la parità di accesso alle opportunità sul territorio e soprattutto alla cultura; offrire cenni di curiosità e interesse verso una cultura ed una tematica tanto diffusa quanto sconosciuta a chi non ne fa parte.

La fiaba sarà un estratto del Piccolo Principe.

-  ore 18.00

Incontro dedicato al libro "Ho imparato a ridere. Alla ricerca della felicità ho scoperto il potere della risata interiore", di Richard Romagnoli, con dimostrazione gratuita condotta dalla trainer Grazia K., Laughter Yoga Teacher Certificata dalla Laughter Yoga University. L'incontro condurrà alla scoperta del metodo attraverso una dimostrazione pratica.

Lo Yoga della Risata si sta diffondendo da diversi anni anche in Italia grazie alla formazione dei “Club della Risata” con l’intento di favorire il benessere fisico e mentale dei partecipanti, le sessioni sono condotte da Leader e Teacher certificati dalla Laughter Yoga Foundation del Dr. Madan Kataria. Si pratica attraverso semplici ed efficaci esercizi di respirazione, rilassamenti guidati ed altre tecniche specifiche che inducono e favoriscono la risata incondizionata, permettendo a chiunque di beneficiare in breve tempo di un rilassamento psicofisico completo.

Domenica 29 maggio 2016

- ore 16.00

"Topolino racconta i classici!” Per tutto maggio, a puntate, il settimanale di fumetti più amato dai lettori ospita una storia straordinaria: "Le Fantastiche Avventure di Don Pippotte e del Suo Fedele Scudiero Miguel Topancho". La sceneggiatura, firmata da Fausto Vitaliano, trasforma Pippo e Topolino nel cavaliere più sghangherato di sempre, Don Chisciotte, e nel suo scudiero, Sancho Pancha, perché possano vivere nuove avventure, trovando forma nei disegni e nei colori di Claudio Sciarrone. Non è la prima volta che questo succede, e non sarà l'ultima: Omero, Dante, Kerouak... quanti libri sono tornati a vivere nuova vita con i personaggi creati da Walt Disney?

Fausto Vitaliano dialogherà con Gabriele Dadati per raccontarci la sfida di raccontare i classici a fumetti. Mentre Claudio Sciarrone disegnerà e colorerà dal vivo, portandoci nel laboratorio in cui nascono i sogni.

- ore 18.00

Incontro con lo scrittore Roberto Tiraboschi per presentare il suo libro "La bottega dello speziale. Venetia 1118 d.C." E/O edizioni.

Un viaggio inedito e stupefacente in una Venezia medioevale, Anno Domini 1106. La città che conosciamo, ricca, potente, con i suoi maestosi palazzi e chiese, non è ancora nata: è solo un agglomerato di isolette di fango rubate alla laguna. Questo è il paesaggio che si presenta a Edgardo d’Arduino, giovane chierico amanuense dell’abbazia di Bobbio, quando arriva a Venezia. Una malattia l’ha colpito agli occhi, la vista vacilla, e per uno scriba dedito alla copiatura questo significa la fine di tutto. Edgardo ha avuto notizia che a Venezia, città di vetrai, conoscono un rimedio che guarisce gli occhi malati: una pietra per leggere, “lapides ad legendum”, che permette di continuare a vedere. Edgardo comincia la sua ricerca disperata della pietra miracolosa e viene subito in contatto con il mondo dei fiolari, i vetrai di allora, molto numerosi e attivi.
Ma è appena stato commesso un delitto atroce: un giovane garzone è stato trovato morto con gli occhi cavati; al loro posto uno schizzo di vetro trasparente…

La ricostruzione attenta e storicamente attendibile di una Venezia medievale mai raccontata prima fa da sfondo a una storia d’amore e di riscatto, attraversata da delitti orribili, false amicizie, lotte di potere, cataclismi e sconvolgimenti naturali.

Roberto Tiraboschi è nato a Bergamo e vive tra Roma e Venezia. Drammaturgo e sceneggiatore, ha scritto per diversi registi italiani, tra cui Liliana Cavani, Marco Pontecorvo, Silvio Soldini. Le Edizioni E/O hanno pubblicato anche i romanzi Sguardo 11 e Sonno, vincitore del Premio nazionale di narrativa Bergamo e del Premio Stresa di narrativa, nonché La pietra per gli occhi, primo volume della serie sulla nascita di Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento