rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Eventi

Si rinnova il piacere della vita rurale con "Fattorie aperte"

Domenica 15 maggio nuovo appuntamento con la rassegna "Fattorie aperte". Numerose aziende agrituristiche del territorio accoglieranno i visitatori per una full immersion nella natura, con tante attività e degustazione dei prodotti tipici

Dopo il successo riscosso la scorsa domenica, è in programma domenica 15 maggio il secondo dei tre appuntamenti previsti con la rassegna “Fattorie aperte”, nata con il patrocinio della Provincia di Piacenza, per diffondere la cultura agricola, valorizzare la filiera corta e promuovere l'educazione alimentare.

ALLA SCOPERTA DEL MONDO RURALE - Le visite sono state ideate per consentire alle diverse “Fattorie” di svolgere uno specifico programma di attività seguendo la propria specializzazione produttiva, con l'obiettivo di accompagnare i visitatori alla scoperta del mondo rurale di oggi con uno sguardo rivolto anche al passato, lungo itinerari tematici che strizzano l’occhio alle produzioni caratteristiche del nostro territorio, così ricche di storia. A tutti gli ospiti vengono offerti la scoperta dei colori e dei profumi della campagna e il contatto con le persone che vivono e lavorano nel territorio piacentino, così variegato e affascinante, dove si alternano zone coltivate a vallate intatte, ricche di castelli e borghi medievali.

LE AZIENDE CHE ADERISCONO - Complessivamente ventuno le adesioni da parte delle aziende agricole del territorio, che accoglieranno famiglie e gruppi di visitatori per offrire una serena giornata in campagna, a contatto con la natura e le bellezze paesaggistiche del nostro territorio, approfittandone magari per intraprendere un'escursione o un giro in calesse o in bicicletta, oppure per degustare i prodotti tipici di ciascuna azienda.

Per Domenica 15 maggio hanno dato la loro adesione le aziende agricole: “C’era una volta” (località Cascina Zerbione, Vigolzone), “Le Cascate dell’Alta Val Perino” (Calenzano Fondo, Bettola), “Le Sermase” (Nicelli, Farini), “Parco Monastero” (Morfasso), “Casa Rosa” (Poggio di Travazzano, Carpaneto), “Il Castello di Fulignano” (Folignano, Pontedellolio), “Marengoni Silvio, Lino e Flavio” (Casa Bianca, Ponte dell'Olio), “Ronco delle rose" (Casa Gatti di Carmiano - Vigolzone), Azienda Agricola di Rossi Silvana (Cernusca, Travo), "Le rondini" (Momeliano, Gazzola), "Pusterla" (Vigolo Marchese, Castell'Arquato), "I Campi" (Vernasca), "Cascina Bosco Gerolo" (Roveleto Landi).

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'assessorato all'agricoltura della Provincia di Piacenza – servizio piccole filiere e supporto tecnico-organizzativo alle produzioni agricole - tel. 0523-795613
I referenti sono Albino Libé e Raffaella Afri. E-mail: albino.libe@provincia.pc.it – raffaella.afri@provincia.pc.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rinnova il piacere della vita rurale con "Fattorie aperte"

IlPiacenza è in caricamento