rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Fondazione di Piacenza e Vigevano

Fausto Russo Alesi è il nuovo Maestro dell’edizione 2024 di Bottega XNL – Fare Teatro

Bottega XNL, il progetto di punta delle sezioni di Teatro e Cinema di XNL Piacenza - il Centro d’arte contemporanea, Cinema, Teatro, Musica della Fondazione di Piacenza e Vigevano - è lieta di annunciare due importanti novità: il nome del nuovo Maestro scelto per guidare l’edizione 2024 del progetto Bottega XNL-Fare Teatro e un grande evento, in programma per sabato 9 marzo, dedicato ai temi e alla tragedia che sarà messa in scena nel 2024.

Sarà Fausto Russo Alesi il nuovo Maestro scelto per guidare l’edizione 2024 di Bottega XNL-Fare Teatro. A lungo diretto da Luca Ronconi e attore tre volte premio Ubu, Alesi è stato regista per il Piccolo di Milano e i principali Teatri Stabili Nazionali, oltre che pedagogo in importanti Scuole di Teatro e realtà prestigiose quali il Centro Teatrale Santa Cristina. Negli ultimi anni è protagonista di una folgorante ascesa anche nel cinema, grazie a magistrali prove d’attore nei film di Marco Bellocchio (è Falcone ne Il traditore, Cossiga in Esterno notte, Momolo Mortara in Rapito).
Alla guida di Bottega XNL-Fare Teatro, Fausto Russo Alesi raccoglie il testimone da Marco Baliani, che ha diretto le prime due edizioni del corso di alta formazione teatrale, nel 2022 e nel 2023, culminate nella produzione di Antigone ed Edipo con giovani allievi attori arrivati a XNL da tutta Italia.

Fausto Russo Alesi sarà anche uno dei protagonisti del grande evento in programma per sabato 9 marzo (ore 18.30 - secondo piano di XNL) dal titolo: Aspettando Ifigenia. Vittime innocenti: tra sacrificio femminile e guerra maschile. La tragedia di Euripide dal mito alla scena che, insieme al nuovo Maestro di Bottega, vedrà protagonisti Luciano Canfora - filologo classico, storico e grecista, conosciuto e tradotto in tutto il mondo, autore di studi caratterizzati da un approccio multidisciplinare e innovativo - ed Eva Cantarella, già docente universitaria di diritto greco e romano, divulgatrice tra i massimi esperti del mondo antico e già madrina dell’edizione 2023 di Bottega XNL-Fare Teatro, come protagonista del incontro sull’Edipo che si è svolto lo scorso anno.
Per la prima volta insieme, Fausto Russo Alesi, Luciano Canfora ed Eva Cantarella guideranno il pubblico in un’appassionante incursione nella classicità e nel cuore del mito di Ifigenia, la figlia che Agamennone decide di sacrificare per consentire alle navi degli eroi greci di salpare per la guerra di Troia.
È infatti Ifigenia in Aulide il testo di Euripide scelto dal Maestro di Bottega Fausto Russo Alesi, con Letizia Russo che ne curerà la traduzione, per lavorare a XNL insieme ai venti attori e attrici che saranno selezionati e che andrà in scena a conclusione del laboratorio in prima nazionale al Festival di Veleia la prossima estate. Canfora, Cantarella e Russo Alesi saranno le voci di una riflessione quanto mai attuale sui temi del conflitto, del femminile e del sacrificio, a rimarcare ancora una volta l’universalità e la contemporaneità della tragedia greca.

L’evento del 9 marzo sarà inoltre l’occasione per presentare al pubblico e alla stampa l’edizione 2024 di Bottega XNL-Fare Teatro.  

«Con l’edizione 2024 il progetto Bottega XNL porta a compimento il suo triennio sperimentale e lo fa mantenendo davvero alta l’asticella della qualità – è il commento del vicepresidente di Fondazione di Piacenza e Vigevano Mario Magnelli –, diamo il benvenuto al nuovo Maestro di Bottega Fausto Russo Alesi che, oltre a essere un protagonista di primo piano della scena italiana del cinema e del teatro, porta con sé una solida esperienza pedagogica, fondamentale per un centro come il nostro, che fa della trasmissione dei saperi uno dei punti cardine della propria programmazione»

«La scelta di Fausto Russo Alesi è particolarmente in linea con due elementi identitari del progetto Bottega XNL – commenta Paola Pedrazzini, direttrice artistica di XNL Teatro e Cinema e ideatrice di Bottega -: l’aspetto dell’alta formazione, in cui Fausto è un indiscusso Maestro per la personale e maniacale ricerca che lo contraddistingue in primis come attore e quindi come regista e per l’esperienza come pedagogo maturata in contesti prestigiosi, e poi l’aspetto dello stretto rapporto con il cinema, visto che lo straordinario percorso artistico di Fausto lo ha formato e pluripremiato in ambito teatrale per poi consacrarlo negli ultimi anni anche tra i grandi artisti di cinema».

Pensata come il luogo in cui grandi Maestri del Cinema e del Teatro possano tramandare i propri saperi a giovani allievi e nuove generazioni che desiderano fare di queste arti il proprio ‘mestiere’, Bottega XNL è ispirata alle antiche botteghe rinascimentali. All’interno delle Botteghe Fare Cinema e Fare Teatro, che sono progetti di alta formazione, l’incontro fra maestri e allievi e l’apprendimento si realizzano attraverso la produzione di opere originali - teatrali e cinematografiche - destinate a essere presentate in prima nazionale al Festival di Teatro Antico di Veleia e a festival di cinema internazionali quindi al Bobbio Film Festival, attivando così un virtuoso circuito formazione-produzione-fruizione artistica.
Fare Teatro dà vita così a una progettualità laboratoriale (alta formazione e perfezionamento) finalizzata a confluire non in un saggio o in un esercizio di stile ma in un’opera teatrale originale (produzione) che verrà presentata in prima nazionale al Festival di Veleia, restituita quindi alla comunità di spettatori nel rito collettivo del teatro (fruizione artistica).
Così è stato negli anni passati per Antigone, la tragedia realizzata da Marco Baliani con gli allievi di Fare Teatro messa in scena a Veleia nel 2022, ed Edipo nel 2023, opera candidata ai Premi Ubu per i costumi di Emanuela Dall’Aglio. La “Bottega” trova la sua collocazione al secondo piano di XNL, che diviene sede della Fondazione Fare Cinema presieduta da Marco Bellocchio e dell’Istituto di Teatro Antico dell’Emilia-Romagna che promuove il Festival di Veleia. 

LUCIANO CANFORA
Nato a Bari nel 1942, Canfora è storico del mondo antico e filologo, è professore emerito di filologia greca e latina presso l’Università di Bari, profondo conoscitore della cultura classica e autore di importanti studi sulla storia antica e su quella contemporanea. Membro dell’Institute for the classical tradition di Boston, della Fondazione Istituto Gramsci di Roma, e del comitato scientifico dell’Istituto della Enciclopedia Treccani, dirige la rivista Quaderni di storia e la collana La città antica. I suoi numerosissimi studi, tradotti in varie lingue, sono caratterizzati da un approccio multidisciplinare e un ampio ambito di ricerca. I suoi numerosissimi studi, tradotti in varie lingue, innovativi e a volte provocatori, spaziano in molteplici ambiti: letteratura greca e latina (Storia della letteratura greca, 1986; Vita di Lucrezio, 1993; Un mestiere pericoloso. La vita quotidiana dei filosofi greci, 2000), filologia (Filologia e libertà, 2008), problemi di storia e di storiografia (Tucidide continuato, 1970; Totalità e selezione nella storiografia classica, 1972; Storici della rivoluzione romana, 1974; Manifesto della libertà, 1994; La storiografia greca, 1999; Giulio Cesare. Il dittatore democratico, 1999; La democrazia. Storia di un'ideologia, 2004; Tucidide tra Atene e Roma, 2005; Il papiro di Dongo,2005; Tucidide e il colpo di Stato, 2021), modi di conservazione e trasmissione del sapere (La biblioteca scomparsa, 1986; Il destino dei testi, 1995; La biblioteca del patriarca, 1998; Il papiro di Artemidoro, 2008; Il viaggio di Artemidoro. Vita e avventure di un grande esploratore dell'antichità, 2010; La meravigliosa storia del falso Artemidoro, 2011; Il mondo di Atene, 2011), sopravvivenza dell'antico, cultura e storia contemporanee (Cultura classica e crisi tedesca, 1976; Togliatti e i dilemmi della politica, 1989; Le vie del classicismo, 2 voll., 1989-97; Idee d'Europa, 1997; Noi e gli antichi, 2002; 1956. L'anno spartiacque, 2008; La storia falsa, 2008; La natura del potere, 2009; Gramsci in carcere e il fascismo, 2012, Il fascismo non è mai morto, 2024).  

EVA CANTARELLA
Eva Cantarella, giurista e storica del diritto, nasce a Roma nel 1936. Laureatasi in Giurisprudenza nel 1960 all'Università di Milano, concentra i suoi studi sulla relazione tra il contesto economico-politico e i sistemi normativi del mondo antico. Docente di Istituzioni di diritto romano e di Diritto greco presso l’ateneo di Milano, tra i temi privilegiati dalle sue ricerche vi sono anche le discriminazioni di genere, e aspetti di vita privata e familiare dell’antichità quali i rapporti parentali, le relazioni amorose e i comportamenti sessuali. Instancabile indagatrice delle radici classiche della civiltà occidentale, della sua copiosissima produzione saggistica si citano qui: Studi sull'omicidio in diritto greco e romano (1976); L’ambiguo malanno. Condizione e immagine della donna nell'antichità greca e romana (1981); Tacita Muta: la donna nella città antica (1985); Secondo natura. La bisessualità nel mondo antico (1988); Passato prossimo. Donne romane da Tacita a Sulpicia (1996); Pompei. I volti dell'amore (1998); Storia del diritto romano (1999); Itaca. Eroi, donne, potere tra vendetta e diritto (2000); Istituzioni di diritto romano (2000; premio Bagutta 2003); L'amore è un dio. Il sesso e la polis (2007); «Sopporta, cuore...». La scelta di Ulisse (2010); Perfino Catone scriveva ricette. I greci, i romani e noi (2014); Non sei più mio padre. Il conflitto tra genitori e figli nel mondo antico (2015); Gli amori degli altri. Tra cielo e terra, da Zeus a Cesare (2018); Gli inganni di Pandora: l'origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica (2019); nel 2021, Atene e Sparta. Democrazia e totalitarismo e L'emancipazione femminile attraverso lo sport (con E. Miraglia), Contro Antigone o dell’egoismo sociale (2024). È grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana dal 2002.

FAUSTO RUSSO ALESI
Fausto Russo Alesi nasce a Palermo nel 1973. Attore e regista, ha lavorato con i più grandi autori del teatro e del cinema. Nel 1996 si diploma "Attore" alla Scuola Civica d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano e nello stesso anno è uno dei soci fondatori di A.T.I.R (Associazione Teatrale Indipendente per la Ricerca). Nel 2000 frequenta il Corso Internazionale Itinerante di Perfezionamento Teatrale, direttore artistico Franco Quadri, maestro Eimuntas Nekrosius, e per la sua regia è Kostja nel Gabbiano di Cechov. Dal 2006 con Il silenzio dei comunisti e fino a Celestina vicino alle concerie in riva al fiume del 2014 è stato diretto come protagonista da Luca Ronconi in ben otto lavori. Nelle sue numerose interpretazioni è stato diretto oltre che da Serena Sinigaglia nel loro duraturo sodalizio, tra gli altri anche da Peter Stein e Gabriele Vacis. Come per il teatro anche per il cinema Fausto Russo Alesi ha da sempre operato scelte professionali di livello autoriale. È stato diretto tra gli altri da Silvio Soldini (Pane e Tulipani, Agata e la tempesta e Il Comandante e la cicogna), Mario Monicelli (Le rose nel deserto) Carlo Mazzacurati (La Passione), Roberto Andò (Viaggio segreto, Letizia Battaglia: fotografa per passione, La Stranezza), Saverio Costanzo (In memoria di me), Marco Tullio Giordana (Romanzo di una strage), Andrea Segre (L'ordine delle cose), Gianluca Iodice (Il cattivo poeta). Numerose le interpretazioni nei film del Maestro Marco Bellocchio: Vincere, Sangue del mio sangue, Fai bei sogni, Il Traditore nel ruolo di Giovanni Falcone, Esterno Notte nel ruolo di Francesco Cossiga, Se posso permettermi e Rapito nel ruolo di Momolo Mortara. Ha vinto numerosi riconoscimenti, tra cui tre Premi UBU, il premio dell'Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, il premio ETI Olimpici del Teatro per la sua interpretazione nel Grigio di Giorgio Gaber, il premio Vittorio Gassman e il Premio Landieri per Natale in Casa Cupiello di Eduardo De Filippo per la regia dello stesso Alesi, che ne è anche l’unico interprete, prodotto dal Piccolo Teatro di Milano. Come regista ha poi messo in scena: Alexander da Ingmar Bergman, Edeyen di Letizia Russo, 20 Novembre di Lars Noren, Cuore di Cactus di Antonio Calabrò, Padri e Figli di Ivan Turgenev e il recentissimo e ancora in scena L’Arte della Commedia di Eduardo De Filippo (prodotto tra gli altri dalla Compagnia De Filippo). Negli ultimi dieci anni è stato docente di recitazione al Centro Teatrale Santa Cristina di Luca Ronconi e diretto da Roberta Carlotto, alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, alla Scuola di E.R.T Emilia-Romagna Teatro, alla Scuola dell’I.N.D.A. di Siracusa e a quella del Piccolo Teatro di Milano.

BOTTEGA XNL
Bottega XNL, ideata e diretta da Paola Pedrazzini per XNL Piacenza, il centro di arti contemporanee della Fondazione di Piacenza e Vigevano, è una contemporanea bottega d’arte, un luogo in cui grandi Maestri di Cinema e Teatro, attraverso la produzione di un’opera teatrale o cinematografica originale, tramandano i propri saperi a giovani allievi che desiderano fare di queste arti il proprio mestiere e che da subito prendono parte al processo creativo, imparando la tecnica, il lavoro, i “segreti di bottega”. Nel 2022, Maestro di Bottega per Bottega XNL-Fare Teatro è stato Marco Baliani, che ha lavorato alla messa in scena di Antigone, mentre Leonardo Di Costanzo si è occupato di Bottega XNL-Fare Cinema, realizzando il cortometraggio Welcome to Paradise, presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia; nel 2023 sempre Baliani ha guidato la messa in scena di Edipo, mentre Marco Bellocchio è stato Maestro di Bottega per Fare Cinema. 

XNL Piacenza è il centro dedicato allo sviluppo dei nuovi linguaggi della contemporaneità di proprietà della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
Inaugurato nel 2020 e dopo un lungo stop dovuto alla pandemia, XNL ha ripreso nel 2022 la propria attività offrendosi al pubblico come luogo in cui arte, cinema, teatro e musica trovino la propria collocazione all’interno del medesimo edificio. Missione dell’istituzione, di natura pubblica e territoriale, è quella legata alla trasmissione dei saperi. S’intende dar vita a un laboratorio di innovazione culturale in cui, oltre all’esposizione e alla fruizione delle arti, si realizzi attività di ricerca e di produzione di contenuti estetici.
XNL Piacenza è organizzato in tre sezioni.
XNL Arte – Direzione artistica di Paola Nicolin: il Programma dedicato ai progetti espositivi e al dialogo tra arte e educazione.
XNL Cinema e Teatro – Direzione artistica di Paola Pedrazzini: XNL ospita il progetto Bottega XNL di alta formazione cinematografica e teatrale di Fondazione Fare Cinema e del Festival di Teatro Antico di Veleia.
XNL Musica – Direzione artistica di Maria Grazia Petrali: XNL Piacenza ospiterà, a breve, il Dipartimento di Musica elettronica e Jazz del Conservatorio Giuseppe Nicolini di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fausto Russo Alesi è il nuovo Maestro dell’edizione 2024 di Bottega XNL – Fare Teatro

IlPiacenza è in caricamento