Piacenza Jazz Fest, Galà di premiazione del Bettinardi 2019

Atto finale sia del festival sia del Concorso “Chicco Bettinardi”, il Galà è da un lato il momento dei saluti, degli arrivederci alle prossime iniziative e dei ringraziamenti a tutti coloro che hanno collaborato e partecipato, in un clima amichevole e cordiale, ma rimane soprattutto la serata dedicata ai giovani talenti del Jazz italiano. I finalisti del concorso nazionale “Chicco Bettinardi” diventano i protagonisti del tradizionale Galà di premiazione che si svolgerà presso lo spazio “Le Rotative” di Piacenza, in via Benedettine n. 66 domenica 7 aprile alle ore 18.00 con ingresso libero e gratuito. La serata vedrà alternarsi sul palco le esibizioni dei finalisti dell’edizione 2019 del concorso che, giunto alla sua sedicesima edizione come il festival a cui è collegato, si è sempre mosso allo scopo di scoprire e valorizzare i nuovi talenti del Jazz provenienti da tutta Italia promuovendone così le attività. Il contest è organizzato dall’Associazione Culturale Piacenza Jazz Club, con il sostegno decisivo della Fondazione di Piacenza e Vigevano, oltre che di Yamaha Music Europe GmbH - Branch Italy.

Una novità di quest’anno, all’insegna della contaminazione delle arti, è quella di ispirare e abbinare a ogni brano eseguito dai vari vincitori uno schizzo a mano libera eseguito da studenti del Liceo “Cassinari” di Piacenza e visibili nel loro divenire alle spalle dei musicisti.

Durante la serata sarà finalmente svelata la graduatoria dei vincitori del concorso e sarà data loro un’ulteriore occasione per esibirsi; i solisti e i cantanti potranno avvalersi dell’accompagnamento di una sezione ritmica messa a disposizione dall'organizzazione, il trio “Bettinardi” composto da: Giovanni Guerretti al pianoforte, Alex Carreri al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria.

Ricordiamo che per la sezione Solisti la giuria, presieduta dal maestro piacentino Giuseppe Parmigiani, aveva decretato vincitori il vibrafonista sardo Jordan Corda, originario di Serrenti (SU) e il fiorentino Giulio Ottanelli al sax contralto.

Per la sezione Gruppi, in base al giudizio della giuria presieduta dal saxofonista Tino Tracanna, si sono classificati i Bright di Mantova, formazione che schiera Manuel Caliumi al sax, Mauro Spanò al pianoforte, Marcello Abate alla chitarra, Martino De Franceschi al contrabbasso e Federico Negri alla batteria, e i Travelling Notes di Silea, in provincia di Treviso, con Francesco Ivone alla tromba, Giorgio Giacobbi al sax tenore, Francesco De Luisa al pianofrote, Sebastian Piovesan al basso e Camilla Collet alla batteria.

Per la sezione Cantanti infine, la giuria presieduta dalla cantante Diana Torto ha scelto Clarissa Colucci, di origini pugliesi ma trasferitasi da tempo a Modena, e Roberta Genna di Marsala, in provincia di Trapani.

Tutti i primi classificati riceveranno in dono l’ambito ingaggio per il prossimo Piacenza Jazz Fest, per l’edizione 2020 verranno inseriti nel cartellone principale. Ogni sezione ha poi dei premi in denaro sia per il primo che per il secondo posto che variano. A ciascun primo classificato, sarà inoltre, assegnato, come ogni anno, il “Premio Libertà” e il suo nome verrà segnalato su riviste nazionali di settore.

Al termine della serata, non potrà mancare il tradizionale brindisi con vini e salumi piacentini.

Il Piacenza Jazz Fest ringrazia tutti per la calorosa partecipazione ai numerosi eventi che hanno contraddistinto questa quattordicesima edizione e rimanda l’appuntamento all’estate, che segnerà il ritorno della rassegna “Summertime in Jazz”.

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito www.piacenzajazzfest.it o visitare la pagina Facebook del festival www.facebook.it/piacenzajazzfest. Per contatti si può scrivere alla mail biglietti@piacenzajazzclub.it oppure telefonare allo 0523.579034 – 366.5373201.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Travo, Parco archelogico "Villaggio neolitico"

    • dal 15 agosto al 31 dicembre 2020
    • Parco Archeologico "Villaggio Neolitico"
  • Settimana Organistica Internazionale, concerto in San Savino

    • Gratis
    • 31 ottobre 2020
    • Basilica di San Savino
  • Galleria Biffi Arte, "Il nudo è morto. L'abito è il monaco" di Afran

    • Gratis
    • dal 5 settembre al 7 novembre 2020
    • Galleria Biffi Arte
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    IlPiacenza è in caricamento