Galleria Ricci Oddi, l'Otto Marzo le donne entrano gratis

Ingresso gratuito per tutte le donne giovedì 8 marzo presso la Galleria Ricci Oddi e visita guidata "Il segno inciso. Opere  su carta della Collezione Ricci Oddi"

Come ogni anno, la Galleria Ricci Oddi partecipa al programma di iniziative organizzate in città per
celebrare la Giornata Internazionale della Donna. Nella giornata di giovedì 8 marzo, la visita al museo sarà gratuita per le donne (orari di apertura: 9.30 - 12.30 e 15.00 - 18.00).
Sempre giovedì 8 marzo, alle ore 16,00 ci sarà la visita guidata dal titolo "Il segno inciso. Opere  su carta della Collezione Ricci Oddi", a cura di Altana.
La visita percorrerà l'attuale allestimento del Salone d'Onore della Galleria piacentina, che vede protagoniste alcune opere su carta della collezione selezionate in occasione dell’attivazione di un  laboratorio pratico rivolto alle scuole dedicato all'incisione: i lavori presentati offrono un esaustivo excursus sulle diverse tecniche, comprendendo acquatinta, acquaforte, punta secca, bulino ma anche litografie e xilografie. Tra gli artisti esposti, Chagall, Sartorio, Fattori, ma anche piacentini come
Montin, Missieri, Bonfatti Sabbioni, Foppiani. La visita offrirà dunque la possibilità di conoscere da   vicino tecniche, procedimenti e stili della produzione artistica su carta, con focus sulle finalità rappresentative e comunicative di ciascuna opera.
La partecipazione alla visita è aperta a tutti (fino a esaurimento posti) e gratuita per le donne. Non è
necessaria la prenotazione.
Info: Segreteria organizzativa Galleria Ricci Oddi:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento