Grande successo per “Lunga e diritta”, l’evento del Cics per rievocare la via Emilia

L'evento organizzato per rievocare il trasporto di merci e passeggeri sulla strada romana che collega l’Adriatico alla Pianura Padana occidentale ha coinvolto più di 150 appassionati provenienti da tutta Italia e diverse realtà industriali del territorio

Alcuni momenti della manifestazione (foto Cics)

Il 27 Aprile, si è conclusa “Lunga e diritta, la via Emilia”, la manifestazione organizzata dal Circolo Italiano Camion Storici per rievocare il trasporto di merci e passeggeri sulla strada romana che collega l’Adriatico alla Pianura Padana occidentale. L’evento ha coinvolto, oltre alle comunità locali, più di 150 appassionati provenienti da tutta Italia - e diverse realtà industriali del territorio. Ma i veri protagonisti sono stati i 70 mezzi di trasporto storici (camion, furgoni e autobus) - datati dagli anni ’50 agli anni ’70 - che da Piacenza e Rimini hanno sfilato fino a Bologna toccando otto comuni emiliano-romagnoli. Un’occasione unica per riunire gli appassionati di veicoli d’epoca, e valorizzare territori di grande tradizione per il mondo logistico e di grande valenza storico, turistica e culturale.

La manifestazione

Giovedì 25 Aprile, 40 mezzi storici si sono riuniti a Cadeo (PC) dove sono rimasti in mostra statica fino alla mattina di venerdì 26, quando la carovana si è spostata a Piacenza, presso il centro nazionale IVECO – Ok Trucks (main sponsor della manifestazione). Qui si è tenuta una conferenza sul tema del motorismo storico e sull’importanza delle realtà industriali, quali Iveco, nella sua valorizzazione. È intervenuto anche Stefano Cavalli, assessore al Commercio e Turismo del Comune di Piacenza. Nelle stesse giornate, altri 30 mezzi si sono riuniti a Rimini presso il Ristorante Quo Vadis, dove sono rimasti in mostra statica per poi ripartire verso Bologna nella mattina di venerdì 26.

Per tutta la giornata di sabato 27, i 70 mezzi sono rimasti in esposizione presso il Museo Memoriale della Libertà di Bologna, dove i partecipanti hanno potuto rivivere i momenti salienti che hanno portato all’abbattimento della Linea Gotica durante la Seconda Guerra Mondiale. Un vero e proprio successo, reso possibile grazie alla collaborazione tra le associazioni coinvolte (Cics, 4 Assi Più e LAM), ma soprattutto grazie al sostegno dei Comuni interessati e degli sponsor dell’evento. Con “Lunga e diritta”, il Cics si conferma nuovamente quale riferimento a livello nazionale per la salvaguardia e la valorizzazione dei mezzi che hanno fatto la storia del trasporto italiano.

Rimini_Lunga e DIritta-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Famiglia piacentina coinvolta in un incidente a Bolzano, grave un bambino

  • Caso Levante, spuntano nuovi indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento