rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Eventi Fiorenzuola d'Arda

I settant'anni degli Alpini di Fiorenzuola in un libro, sabato 19 maggio la presentazione

In occasione dei festeggiamenti per il 70° anniversario della fondazione del Gruppo fiorenzuolano, il presidente Alberto Mezzadri ed il Consiglio hanno voluto promuovere una serie di iniziative, la prima delle quali è la presentazione di un volume di 164 pagine

Sabato 19 maggio, alle ore 9,30 presso il cinema Capitol di Fiorenzuola d’Arda, verrà presentato il libro “Alpini di Fiorenzuola – La storia del Gruppo ANA 1948-2018”. Verrà proiettata una selezione del film restaurato, girato nel 1916, dal titolo “Maciste Alpino”. Seguirà al convegno, aperto al pubblico, anche una mostra presso il Centro culturale Aldo Braibanti (Ex Macello). In occasione dei festeggiamenti per il 70° anniversario della fondazione del Gruppo fiorenzuolano, il presidente Alberto Mezzadri ed il Consiglio hanno voluto promuovere una serie di iniziative, la prima delle quali è la presentazione del volume di 164 pagine, riccamente illustrato con fotografie a colori ed in bianco e nero.

Il testo racconta la storia di questi generosi soldati in tempo di guerra e pace. La caratteristica generosità, umanità e solidarietà che contraddistingue le Penne Nere emerge dalle storie raccolte e raccontate da Augusto Bottioni. Hanno collaborato con il ricercatore fiorenzuolano, Eugenio Fabris e Donata Meneghelli. Dopo un preambolo introduttivo che richiama la storia dell’Associazione, si racconta dei fiorenzuolani nelle due guerre mondiali, della nascita del Gruppo che avvenne di fatto, ma ufficiosamente nel 1948, quando Guido Inzani, Alvaro Stecconi, Paolo Conni, Eugenio Censi, Gaetano Meneghelli, Giovanni Forlini raccolsero intorno a se, spronati dal presidente sezionale Govoni, un primo nucleo. Il riconoscimento ufficiale avvenne tra il 1951 ed il 1952. Nel libro si narra della Festa Granda, o meglio, delle tre edizioni del 1969, del 1977, del 2000, organizzate dal Gruppo. Si citano le varie iniziative benefiche, le vicende della sede, la piazza dedicata agli Alpini, le tante iniziative promosse tra cui concerti bandistici, recupero delle tradizioni locali (Ponta e cul), attività didattica nelle scuole. A questo proposito viene trattata l’iniziativa “Il Milite non più ignoto” che ha portato tante soddisfazioni e premi alla città sull’Arda.

Spazio dedicato anche ai veci gloriosi, alcuni dei quali con tanto di medaglie al valore militare: Angelo Bersani MAVM nella prima guerra mondiale, Guido Inzani MBVM eroe della divisione Garibaldi in Jugoslavia, Gino Mangia MAVM protagonista nell’importante operazione alleata Harring, Alberto Bavagnoli medico alpino, Sante Tosi valoroso, indimenticato cappellano degli Alpini (e poi dell’Aeronautica). Numerosi i profili di Alpini, alcuni dei quali “andati avanti”, corredati da un notevole corredo di immagini e documenti mai pubblicati. Chiude la pubblicazione una carrellata sui membri del Consiglio in carica ed un toccante e significativo intervento dal titolo “Parte della grande famiglia Alpina”. Il Comune di Fiorenzuola, l’Associazione “Piacenza in grigioverde” hanno concesso il patrocinio, mentre il locale Circolo Storico ha coordinato la pubblicazione. Il disegno di copertina è del noto artista Gianfranco Asveri, alpino in congedo; la quarta di copertina è del pittore naif Romano Fassa mentre la grafica di copertina è di Stefania Bottioni. Introduzione del presidente di sezione Roberto Lupi e saluto del Sindaco Romeo Gandolfi. Insomma un libro da leggere e sfogliare con curiosità, una preziosa memoria che stimola all’emulazione, al maggiore impegno ed a fare bene nel futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I settant'anni degli Alpini di Fiorenzuola in un libro, sabato 19 maggio la presentazione

IlPiacenza è in caricamento