Piacenza Jazz Fest, al Municipale gli "Incognito"

Domenica 19 marzo presso il Teatro Municpale il concerto della storica band inglese "Incognito". Verranno presentati anche brani dell'ultimo album "In search of better days"

Prosegue la coproduzione di grandi eventi tra il Piacenza Jazz Fest e la Fondazione Teatri di Piacenza con una vera “chicca” che piacerà sicurmente agli amanti di questa bella branca di black music: gli Incognito!

La storica band inglese si esibirà domenica 19 marzo 2017 alle 21.15 presso il Teatro Municipale di Piacenza, naturalmente nell'ambito del Piacenza Jazz Fest 

Durante lo show verranno presentati tra gli altri anche i brani dell’ultimo album registrato in studio “In search of better days”, in puro “stile Incognito”, uscito solo l’estate scorsa.

Il gruppo degli Incognito - formatosi nel 1979 - è capitanato dal carismatico Jean-Paul Maunick, meglio noto come “Bluey”, depositario unico del glorioso marchio dell’Acid-Jazz inglese, chitarrista, anima e mente del gruppo, sempre rimasto saldamente alla plancia di comando.

In ormai quarant’anni di carriera, una ventina di album in studio, la band ha visto alternarsi negli anni più di cento tra musicisti e cantanti, sempre di altissimo valore. I cambiamenti, inevitabili nel corso di una così lunga e luminosa carriera, non hanno scalfito lo spirito originario, al contrario, il gruppo è forse stato anche l’unico a dimostrare di avere un’identità musicale che oltrepassava i limiti di un solo genere musicale come l’Acid-Jazz.

Uno dei loro punti forti è, infatti, proprio la versatilità che negli anni gli ha consentito di parlare un linguaggio black a trecentosessanta gradi, dal Soul al Funk, dal R&B all’Acid-Jazz. Se nel corso del tempo, a un primo ascolto, il sound originale del collettivo londinese appare quantomeno aggiornato (drum machine e synth all'avanguardia, fiati remixati, produzione eccellente), quasi a voler sottolineare l'attenzione di Mr. Bluey verso il recente panorama Pop, tuttavia occorre veramente poco per accorgersi che gli Incognito non hanno affatto smarrito lo spirito genuino degli esordi e soprattutto la voglia di seguire il difficile sentiero dell'Acid-Jazz d'autore.

Così negli anni il nutrito ensemble (13 elementi!) ha sempre mantenuto fede all’idea musicale: creare un sound non solo da ballare, ma anche da ascoltare, che possa conciliare la raffinatezza del Jazz con il calore e la sensualità sonora del Soul-Funk.La loro musica è un gioiello assolutamente fuori dal tempo.

Jean-Paul Maunick chitarra e voce
Imaani voce
Katie Leone voce
Joy Rose voce
Gary voce
Matt Cooper tastiere
Francis Hylton basso
Francesco Mendolia batteria
Joao Caetano percussioni
Francisco Sales chitarra
Sid Gauld tromba
Alistair White trombone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento