Itinerari di teatro, “La famiglia Mirabella”

Si conclude martedì 4 settembre a Pittolo l’edizione 2018 di Itinerari di Teatro, cartellone di spettacoli di strada, giocoleria, clownerie, bolle di sapone, circo e tanto altro proposto dal Comune di Piacenza, Fondazione Teatri di Piacenza e Teatro Gioco Vita con il sostegno di Iren.

Appuntamento alle ore 21 con “La Famiglia Mirabella” della compagnia Il teatro viaggiante, che andrà in scena nel cortile della Parrocchia di Sant’Antonino Martire (via Galilei 40). Una sorta di “anteprima” della festa parrocchiale in programma nei giorni successivi.

La Famiglia Mirabella sembra una versione contemporanea del circo d’altri tempi, ma la sua vera origine sta nel teatro di strada del XX secolo. Energia, giocoleria, mimo, equilibrismi, danza, teatro, musica: ecco le componenti di questo evento unico. In piazza, là dove fino ad un attimo prima non c’era nulla, compaiono improvvisamente una bici olandese a tre ruote, monocicli di diverse misure, birilli, palline, musica e cinque personaggi dai vestiti sgargianti, cappelli e gilet: sono Edoardo Mirabella, Elisabetta Cavana e i loro figli, Martin, Matilde e Mael.

Il ritmo ska della musica trascina la folla verso quel nucleo speciale, il pubblico si dispone pian piano attorno a loro, grandi e piccini delimitano un palcoscenico del colore del selciato. Si apre il sipario davanti agli occhi del pubblico... Lo spettacolo ha inizio! Equilibrismi mozzafiato su rola bola, con tanto di hulla hop e giocoleria, poi la danza che irrompe come un turbine di allegria, seguita da tante acrobazie e dai sorrisi dei bambini, che spesso evolvono in intrattenibili risate. Ma è il momento di lasciare a bocca aperta anche il pubblico più esigente per strappare a tutti un fragoroso, incontenibile applauso.

Come una partitura di musica, andante ma non troppo, lo spettacolo giunge al finale, su monocicli e monocicligiraffa. I volti della gente si sollevano e gli sguardi rapiti guardano attenti il passing a due metri d’altezza. Lo spettacolo lascia senza fiato. È un’ora di visual comedy, teatro di strada e coinvolgimento, dove virtuosismo e umanità si fondono in un’inimitabile e unica atmosfera.

La rassegna “Itinerari di Teatro” ha fatto tappa dal 19 giugno alla Besurica (“Fish & Bubbles” di Michele Cafaggi), Vallera (Nando e Maila, “Sconcerto d’amore”), Borgotrebbia (Francesco Checco Tonti, “I giullari ciarlatani”) e Roncaglia (I Burattini Cortesi, “…E vissero felici e contenti”). La tappa conclusiva di Pittolo, prevista a luglio, era stata rinviata per le condizioni meteo. 

«Un nuovo progetto culturale - come ha scritto il sindaco avv. Patrizia Barbieri nella presentazione del programma - che andrà ad affiancarsi alle proposte già presenti in città, dalla lirica alla prosa, dalla concertistica alla danza, dal teatro per le famiglie a quello per le scuole. L’edizione 2018 di “Itinerari di Teatro” è un inizio: nelle prossime estati la rassegna continuerà per portare lo spettacolo dal vivo in un originale viaggio teatrale destinato a coinvolgere anche altri quartieri e frazioni».

Martedì 4 settembre ore 21
Pittolo - (cortile Parrocchia di Sant’Antonino Martire via Galilei, 40)
Il teatro viaggiante
LA FAMIGLIA MIRABELLA

di e con Elisabetta Cavana, Edoardo Mirabella e famigliacirco, teatro di strada

.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Massimo Ranieri in "Sogno e son desto" al Politeama

    • 11 dicembre 2020
    • Teatro Politeama

I più visti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Il Germoglio, inaugurato il Villaggio di Natale

    • Gratis
    • dal 7 novembre al 25 dicembre 2020
    • Il Germoglio Onlus
  • Castello di Gropparello, Cena con Delitto on line live per bambini

    • dal 21 novembre al 5 dicembre 2020
    • Castello di Gropparello
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento