rotate-mobile
Eventi Ferriere

L’Alta Valnure ricomincia l’anno da Sant’Antonio Abate

A Cerreto Rossi benedetti gli animali sul sagrato della chiesa. La tradizione si rinnoverà anche a Groppallo, Gambaro e Brugneto

Sul calendario turistico del Comune di Ferriere, che riporta anche le principali manifestazioni organizzate sul territorio, spicca - da sempre - agli inizi dell’anno, la festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali. Una delle tante parrocchie legate a questo santo è certamente Cerreto Rossi, che conserva la tradizione di “benedire” muli e cavalli sul sagrato della chiesa. Anche se ora le lunghe file di muli, che normalmente servivano al trasporto della legna e del carbone dai monti a luoghi più accessibili, sono rimaste solo un ricordo, l’attaccamento alla figura del Santo è rimasta “forte” e domenica scorsa sul piazzale di Cerreto assieme a qualche cavallo e puledro, diverse persone hanno “portato” piccoli animali da compagnia, come cani, gatti e qualche coniglio. Dopo la messa celebrata da don Giuseppe Calamari e la benedizione degli animali, è stato distribuito il sale e offerto un sostanzioso brindisi a tutti. Mercoledì 17 le manifestazioni in onore del Santo continueranno a Groppallo con messa alle 11 e sfilata di cavalli e domenica prossima, 22 gennaio gli appuntamenti si sposteranno a Gambaro e a Brugneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Alta Valnure ricomincia l’anno da Sant’Antonio Abate

IlPiacenza è in caricamento