Teatro acrobatico per "La Verità" al Municipale. Nel cast anche un piacentino

Un evento internazionale apre lunedì 23 ottobre la stagione Altri Percorsi al Teatro Municipale. "La Verità" della Compagnia Finzi Pasca riunisce acrobazia, teatro, danza e musica. Nel cast l'artista piacentino Rolando Tarquini

Un'immagine di scena

Un grande evento internazionale apre il cartellone Altri Percorsi della Stagione di Prosa “Tre per Te” del Teatro Municipale di Piacenza. Si tratta de “La Verità” della Compagnia Finzi Pasca, uno spettacolo di teatro acrobatico scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca, dove undici artisti sono riuniti attorno ad un telone originale di Salvador Dalí.

Appuntamento lunedì 23 ottobre alle ore 21 per la Stagione di Prosa 2017/2018 del Teatro Municipale di Piacenza proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con la Fondazione Teatri di Piacenza, il Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, con Crédit Agricole - Cariparma main sponsor di Fondazione Teatri. L’evento è inserito anche nel cartellone del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, in un ideale passaggio di testimone con la Stagione di Prosa.

«Uno spettacolo che da tempo desideravamo portare a Piacenza – spiega il direttore artistico Diego Maj - molto impegnativo dal punto di vista tecnico-organizzativo: basti pensare che sono necessari tre giorni di allestimento e preparazione dello spazio scenico. Un evento unico per Piacenza, anche perché in questa stagione la compagnia in Italia oltre a Piacenza farà solo altre due tappe: Udine e Bergamo».

Sabato 21 ottobre alle ore 20.30 Daniele Finzi Pasca e la compagnia incontreranno il pubblico al Teatro Comunale Filodrammatici. “La dimensione dei sogni. Più vera del vero” il titolo dell’incontro, curato da Nicola Cavallari e organizzato da Teatro Gioco Vita e Associazione Amici del Teatro Gioco Vita nell’ambito dei progetti di “InFormazione Teatrale”, in collaborazione con Manicomics Teatro.

“La Verità” mette a confronto l’acrobazia, il teatro, la danza e la musica. Undici artisti, riuniti attorno ad un telone originale di Salvador Dalí, si cimentano in un gioco d’immagini che attraversa il surrealismo: una storia d’amore, una riflessione sulla verità, un poema acrobatico composto dalla visione di un gruppo di creatori dalla firma unica. Dalla prima a Montréal nel gennaio 2013, è stato presentato più di 360 volte in tutto il mondo, davanti a più di 296.000 spettatori.

Da segnalare nel cast de “La Verità” anche la presenza di un artista piacentino, Rolando Tarquini, fondatore, attore e regista della compagnia Manicomics Teatro di Piacenza.

Creatori dello spettacolo sono: Daniele Finzi Pasca (autore, regista, co-design luci e coreografie), Maria Bonzanigo Julie Hamelin Finzi (direttrice di creazione, produttrice e partecipazione alla scrittura), Maria Bonzanigo (musica, sound design e co-design coreografie), Hugo Gargiulo (scenografia e accessori),  Antonio Vergamini (produttore esecutivo e consulente artistico), Giovanna Buzzi (costumi), Alexis Bowles (co-design luci), Roberto Vitalini per bashiba.com (video designer), Geneviève Dupéré (assistente alla regia), Chiqui Barbé (make-up designer e hairstyle designer), Marc Laliberté (direttore di produzione), Fabrizio Arigoni (consulente artistico), Facundo Ponce de León (ricercatore ), Toni Vighetto (creatore di Sculture Coreografiche), Mariève Hémond (ideatrice Carré), Daniel Cyr (creatore ruota Cyr). L’equipe artistica di tournée è formata da Rolando Tarquini, Moira Albertalli, Stéphane Gentilini, Erika Bettin, Andrée-Anne Gingras-Roy, Evelyne Laforest, Francesco Lanciotti, David Menes, Marco Paoletti, Félix Salas e Beatriz Sayad.

Il telone di Salvador Dalì attorno al quale si articola lo spettacolo, scoperto nel deposito di un teatro chiuso in una cassa di legno, è un pezzo unico e raro, della misura di 9 metri per 15, uno dei dipinti realizzati dall’artista negli anni Quaranta per la sua versione del balletto “Tristan Fou di Wagner”. Una fondazione d’arte propone alla Compagnia Finzi Pasca di utilizzare il monumentale telone scenico di Dalí in una nuova creazione: “La Verità”, appunto.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento