Laboratori teatrali a cura di Nicola Cavallari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Entrano nel vivo i laboratori teatrali curati da Nicola Cavallari, laboratori che stanno coinvolgendo durante l’anno scolastico 2014/2015 gli studenti delle scuole superiori. Settimana intensa quella che va da lunedì 9 a sabato 14 febbraio per due classi del Liceo “Gioia” di Piacenza, impegnate in altrettanti percorsi che Teatro Gioco Vita propone nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale” realizzato con l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

La classe 4 linguistico F lavorerà lunedì 9, martedì 10 e mercoledì 11 febbraio al Teatro San Matteo. Il laboratorio prende le mosse da “Fuente Ovejuna” di Lope de Vega, una storia d’ onore e di ribellione contro la tirannia, ma anche un testo d’amore e di una coralità impressionante. Ovviamente c’è stata una riscrittura da parte degli studenti per adattare il testo originale sia a loro stessi che alle loro urgenze. L’obiettivo è di realizzare uno spettacolo divertente che strizza l’occhio all’oggi e che ribadisce la dignità umana e il diritto al rispetto e alla giustizia contro ogni sopruso.

Giovedì 12, venerdì 13 e sabato 14 febbraio, sempre al Teatro San Matteo, sono in programma gli incontri laboratoriali per la classe 3 classico C. Gli studenti stanno lavorando a partire da “Il castello dei destini incrociati” di Calvino con l’obiettivo di realizzare uno spettacolo composto da quadri ispirati alle carte dei tarocchi. Un rutilante avvicendarsi di storie che forse hanno un  filo comune o forse sono slegate l’ una dall’ altra: la risposta sta nei tarocchi stessi che sveleranno uno dei futuri possibili. Anche in questo caso i ragazzi si stanno impegnando sia come drammaturghi sia come attori.

I due progetti si inseriscono in un progetto complessivo per le scuole superiori che vede attivati da Teatro Gioco Vita quattro laboratori. Due con una struttura più articolata, organizzati in circa dodici giornate di lavoro, sono appunto quelli con le classi 3 Classico C e 4 Linguistico F del “Gioia. Gli altri due laboratori sono invece di carattere più intensivo, con la previsione di circa tre giornate di lavoro, con la 3 Scientifico E del Liceo “Gioia” e con la 3L del Liceo “Respighi” di Piacenza.

Al termine di ogni percorso sarà allestita una performance, dimostrazione del lavoro fatto insieme e occasione per comunicare l’esperienza al pubblico, con i ragazzi direttamente impegnati in ogni fase della messa in scena.

Gli esiti finali dei quattro laboratori si terranno al Teatro Gioia e saranno inseriti nel cartellone Pre/Visioni della Stagione di Prosa “Tre per Te” del Teatro Municipale di Piacenza.

Nicola Cavallari, regista, attore e formatore, ha al suo attivo molteplici esperienze tra teatro, cinema e televisione. Diplomato alla Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone nel 1999, negli anni lavora in teatro diretto tra gli altri da Carlo Boso, Alessandro Bressanello, Titino Carrara, Michele Modesto Casarin, Marcello Chiarenza, Gigi Dall’ Aglio, Vittorio Franceschi, Ted Kejiser, Walter Le Moli, Andrea Lupo, Marco Manchisi, Eimuntas Nekrosius, Stefano Pagin, Balasz Simon, Andrea Taddei.

Tra le sue collaborazioni ricordiamo Nuova Scena-Arena del Sole di Bologna, Teatro Due di Parma, Emilia Romagna Teatro di Modena, Teatro Gioco Vita di Piacenza, compagnia Pantakin di Venezia, La Piccionaia di Vicenza, Teatro delle Temperie di Bologna, Plautus Festival di Sarsina, CDT di Correggio, TeatroVivo di Cotignola, Teatro Pezzani di Parma, Maan di Riccione.

Nel 2011 fonda la compagnia TAP Ensemble con cui realizza lo spettacolo “Don Giovanni in carne e legno”, spettacolo per maschere e guarattelle, apprezzato da pubblico e critica sia in Italia sia all’estero. Oltre che in Italia, calca le scene in  Belgio, Francia, Spagna,Germania, Croazia, Ungheria, Romania, Svizzera, Repubblica Slovacca.

Oltre alle “classiche” tecniche teatrali, si specializza nell’uso delle maschere di commedia. Ha lavorato, inoltre, sia per il cinema sia per la televisione e ha collaborato con l’Università IUAV di Venezia come assistente di cattedra del corso di “regia e scenotecnica”.  Dal 2008 ad oggi realizza e gestisce corsi e stage di teatro e dal 2009 collabora con il Sindacato Scrittori come lettore durante le presentazioni di libri.

Dal 2011 lavora stabilmente con Teatro Gioco Vita. Con il Teatro Stabile di Innovazione piacentino ha partecipato come animatore d’ombre alla collaborazione con l’Opéra Royal de Wallonie di Liegi (Belgio) “L’Inimico delle donne”, su musiche di Baldassarre Galuppi, regia di Stefano Mazzonis di Pralafera, direzione musicale di Rinaldo Alessandrini. In seguito ha realizzato articolati laboratori teatrali con il Liceo “Gioia” di Piacenza, con esiti finali inseriti nel cartellone Pre/Visioni della Stagione di Prosa del Teatro Municipale. I progetti sono stati incentrati su Commedia dell’Arte (2012 e 2013), Brecht (2013), Leopardi (2014), Goldoni (2014) e Boccaccio (2014). Dalla Stagione Teatrale 2013/2014, sempre per conto di Teatro Gioco Vita, cura incontri di formazione sul teatro e attività educational nelle scuole di Piacenza e provincia ed è regista responsabile del laboratorio teatrale con la Compagnia Diurni e Notturni, formata da utenti del Dipartimento di Salute Mentale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento