Teatro San Matteo, al via la rassegna "Linea di confine"

Inizia venerdì 28 aprile la XI edizione della rassegna di teatro amatoriale "Linea di confine", a cura del gruppo Quarta Parete. Appuntamento alle 21 presso il Teatro San Matteo per "Pagine di diario"

E' giunta alla undicesima edizione la rassegna di teatro amatoriale LINEA DI CONFINE, a cura del Gruppo Teatrale QUARTA PARETE. La rassegna, che ha il patrocinio del Comune di Piacenza, avrà come location il Teatro San Matteo, spazio sempre più accogliente e pronto ad ospitare l’ennesima rassegna curata dal teatro locale. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.00.

Undicesima edizione è un traguardo ragguardevole  per una rassegna di teatro organizzata da una realtà non professionista, alle prese con le attuali difficoltà del “proporre cultura”. Difficoltà ancora più evidenti proprio per le piccole realtà locali.

LINEA DI CONFINE vuole offrire una possibilità di confronto per realtà teatrali non professioniste che spesso non hanno l’opportunità di uscire dagli stretti confini del proprio territorio e dimostrare come anche compagini amatoriali siano in grado di realizzare prodotti teatrali di qualità. Nelle diverse edizioni QUARTA PARETE ha ospitato gruppi emiliani, lombardi, liguri, piemontesi, veneti. In questa edizione fa il suo esordio in rassegna una compagnia del Friuli.

La rassegna quest’anno propone quattro spettacoli, che spaziano per tema e genere in diversi ambiti teatrali, creando ancora una volta una mappa curiosa e accattivante.

L’esordio è previsto venerdì  28 aprile con lo spettacolo PAGINE DI DIARIO, testo composto da cinque quadri, che hanno per figura centrale sempre la donna. Quattro di questi quadri sono stati elaborati da QUARTA PARETE, mentre un quinto è stato scritto da Paola Cordani, che torna a collaborare con QUARTA PARETE. La regia è di Tino Rossi. Cinque ritratti di donne molto diverse fra loro, alle prese col proprio passato; tutte ugualmente pronte a vivere un presente diverso, una nuova consapevolezza.

Sabato 06 maggio sarà la volta del LABORATORIO TEATRALE TERZO MILLENNIO  di Cengio (Savona), gruppo che ha già preso parte a una precedente edizione della rassegna, riscuotendo un vivo successo, grazie a una commedia brillante piena di ritmo e ben recitata. Quest’anno propongono PLAZA,  SUITE 719, una vivace commedia di Neil Simon che il gruppo ligure ha già presentato girando da nord a sud dell’Italia e ottenendo diversi riconoscimenti; garanzia quindi di una serata coinvolgente e divertente.

Sabato 13 maggio sul palco del Teatro San Matteo saliranno gli attori di COLLETTIVO TERZO TEATRO di Gorizia, alle prese con un testo scritto da Mauro Fontanini, che oltre ad essere l’autore è anche il regista del testo dal titolo EL FRADEL DE FRANZ JOSEF. Il gruppo friulano ha una densa storia alle spalle ed è una delle compagnie amatoriali più note in Italia. Il testo, ironico ma non banale, riporta alle atmosfere dell’impero austroungarico, con leggerezza e intelligenza. Anche questo spettacolo ha girato in lungo e in largo sul territorio nazionale  ottenendo svariati riconoscimenti.

Il quarto e ultimo spettacolo  è di  QUARTA PARETE che ha scelto di affrontare un classico della storia del teatro italiano: LA LOCANDIERA di Carlo Goldoni, testo accattivante  che vede in scena una folta squadra di attori, sotto la guida di Tino Rossi. Lo spettacolo sarà presentato il 19 e il 20 maggio, con due diversi cast. Il testo è considerato una delle prime scritture teatrali incentrata sulla donna come figura  portante.

La  rassegna si presenta quindi anche quest’anno sicuramente articolata e chiede al pubblico piacentino una partecipazione adeguata, perché il fare teatro ha bisogno dell’incontro fra attore e spettatore.

Locandina_Ldc17-page-001-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento