menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Lugagnano, è il week-end della "Fiera Fredda"

Quest’anno si va oltre la tradizione: la fiera verrà infatti dedicata al volontariato con il motto di “Volontariamoci”, una proposta dei giovani della comunità per sollecitare e orientare la cittadinanza verso questa missione. Ecco il programma

Questo week-end Lugagnano ospiterà la tradizionale Fiera Fredda che quest’anno registra la sua 58^ edizione. La piazza durante le giornate di Sabato 26 e Domenica 27 Ottobre vedrà coinvolte le varie associazioni del paese nella gestione di stand con proposte culinarie che andranno dai primi piatti alla polenta, dai salumi alle torte, dai chisolini ai dolci, passando per vino, birra e piatti storici del territorio.

I famosi “Castagnari di Lugagnano” offriranno le caldarroste fatte scoppiettare nelle originali padelle. Bancarelle di commercianti e hobbisti lungo le vie del paese. Nel cortile del Municipio sarà allestita una degustazione organizzata dai viticoltori della Val Chiavenna, la Sala Einaudi ospiterà mostre di artisti locali e della sezione lugagnanese di AVIS per il festeggiamento dei 60 anni dalla fondazione, mentre nella suggestiva Sala Consigliare esporrà la pittrice Teresa Bellaviti.

Ma quest’anno si va oltre la tradizione: la fiera verrà infatti dedicata al volontariato con il motto di “Volontariamoci”, una proposta dei giovani della comunità per sollecitare e orientare la cittadinanza verso questa missione, frutto di un progetto, denominato “diventare adulti ed essere buoni cittadini”, realizzato alle Scuole Medie del capoluogo con l’Associazione “La Congrega dei presidenti”. Ogni stand gastronomico sarà caratterizzato da un totem che esprima i valori dell’associazione che lo ha allestito. Le tovagliette utilizzate durante Fiera Fredda, distribuite anche ai ristoratori locali, rappresenteranno messaggi sul volontariato attraverso disegni realizzati dagli studenti delle Scuole Medie. Il tradizionale concorso dedicato alle vetrine del paese avrà come soggetto il volontariato.

Novità assoluta saranno:l’organizzazione, per la prima volta a Lugagnano, della Silent Disco nella serata di Sabato 26 Ottobre che sarà realizzata sotto la tensostruttura in Piazza Casana; la vendita di copertine, coperte e altri manufatti in lana, tutto rigorosamente cucito a mano da tante signore della Val d’Arda, il cui ricavato sarà devoluto alla casa di riposo del capoluogo. Un “grande tappeto espositivo” di oltre 200 coperte sarà predisposto sulla salita del “Pradello” di fronte al Municipio nella giornata di Domenica 27 Ottobre. Domenica 27, dalle ore 10:00 partirà da Diolo una passeggiata fra i vigneti (percorso di 3/6 km adatto a tutti) con al termine degustazione di vini locali in cantina. Venerdì sera (25 Ottobre), presentazione del libro intitolato “il comandante che veniva dal mare” a cura di Franco Sprega (uno scorcio della resistenza nella provincia di Piacenza). Nella stessa serata interverranno i musicisti del “Trio san Lorenzo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento