rotate-mobile
Eventi Bobbio

Lultimaprovincia Festival, esordio a Bobbio con "Opera Guitta" e "Naufragata"

Al via a Bobbio venerdì 18 agosto il Festival Lultimaprovincia. In Piazza Duomo alle ore 21 "Opera guitta" e alle 22 "Naufragata". Doppio spettacolo anche a Travo sabato 19 agosto

Venerdì 18 agosto a Bobbio inizia la 26esima edizione del festival LULTIMAPROVINCIA, un festival che porta la cultura tra la gente, un teatro che abbandona le abituali location per 'invadere' con i suoi spettacoli piazze e cortili, privilegiando il contatto ravvicinato con gli spettatori. Un teatro itinerante, che si muove, che va verso un pubblico che a volte per limiti territoriali non ha possibilità di frequentare ed apprezzare spettacoli teatrali professionali di qualità.

Tutto questo è la XXVI edizione del Festival  LULTIMAPROVINCIA, curato da Manicomics Teatro e articolato tra Piacenza e provincia nel periodo che va dal 18 agosto al 10 settembre.

Il Festival cercherà di mettere in primo piano tutte quelle commistioni di linguaggi che in questi anni hanno segnato la programmazione del festival e che vanno dal teatro comico al teatro acrobatico, dal clown al circo, al teatro per ragazzi, anche per celebrare le ultime esperienze della compagnia nell’ambito del nuovo circo e nell’ambito di una ricerca teatrale che sperimenta commistioni di linguaggi e nuove vie narrative.

Il Festival vede la partecipazione di 15 compagnie teatrali impegnate nella rappresentazione di 17 spettacoli in diverse località, tra cui Bobbio, che si avvicina alla rassegna per la prima volta.

I Comuni della provincia piacentina coinvolti sono: Bobbio, Castell'Arquato, Gragnano Trebbiense, Podenzano, Ponte dell'Olio, Rivergaro, Rottofreno, Travo, Vigolzone.

Proprio il paese dell’alta val Trebbia aprirà la programmazione con la compagnia francese Circo Zoe, che torna al festival dopo il grande successo nella passata stagione, e lo spettacolo “Opera Guitta” de Ass. Longuel con il Trio Trioche, uno dei migliori gruppi di teatro comico musicale  che sarà il giorno seguente a Travo con lo spettacolo cult “Troppe Arie”.

BOBBIO – Piazza Duomo - 18 agosto - h. 21
Longuel – Trio Trioche
Opera Guitta

Circo teatro musicale - scritto e diretto da Antonio Vergamini? con Nicanor Cancellieri, Irene Geninatti, Franca Pampaloni

Fra melodramma e clowneria, un omaggio appassionato e delirante alle grandi arie d’opera, da Donizetti a Mozart, da Rossini a Verdi.

interprete in creazione: Silvia Laniado?  costumi: Lisa Rufini, Sartoria SlowCostume?
scenografia: Lisa Foletti?  realizzazione in HDPE: ditta Plastic-Tirecycling AG Giubiasco
ricerca materiali: ditta Binetti SA Canobbio? foto: Viviana Cangialosi?
montaggio video: Atelier Sievi? scenografo aggiunto: Marco Neri?
tecnici: Luca Carbone e Elia Origoni

prodotto da Associazione Longuel, Trio Trioche?in coproduzione con Mirabilia Festival, Spazio Circo Bergamo in collaborazione con Théâtre de Colombier (Svizzera)

Aldina aveva lasciato il Ducato di Parma seguendo le orme dei Savoiardi, che aveva sentito suonare la zampogna da bambina. Era partita per la Provenza e per guadagnarsi il pane faceva la donna barbuta, ma aveva una voce da soprano da far accaponare la pelle. Urbano invece girava la Francia a piedi da una vita, suonando il flauto con maestria, ma senza uno scudo in saccoccia. Io, che sono Caterina, quando li ho conosciuti mi dedicavo alla danza ma in realtà aspettavo solo che qualcuno inventasse la fisarmonica.
Abbiamo capito subito che la musica non portava abbastanza salcicce e così abbiamo messo insieme i residui risparmi e acquistato due orsi ammaestrati, quattro scimmie e soprattutto un cammello, che da solo portava la metà dei guadagni, perché nessuno sapeva resistere alle suppliche dei bambini di fare un giro sul cammello per due scudi.?Poi abbiamo scoperto il melodramma. Me lo ricordo come fosse ieri: usciti da teatro siamo tornati sul carro, pioveva, e abbiamo passato la notte a parlare del futuro e a bere Barolo di quello buono. La mattina dopo abbiamo venduto le bestie e siamo tornati saltimbanchi, musici ambulanti.
Cerchiamo di rendere l’opera un po’ guitta e la portiamo in giro per il mondo insieme al nostro armamentario di attrezzi da giocoleria, cuori fatti di spugna pieni di sciroppo al lampone, scarpe da tip tap e le gabbie degli orsi che non siamo riusciti a vendere....

info@operaguitta.com
www.operaguitta.com www.facebook.com/operaguitta

BOBBIO – Piazza Duomo -  18 agosto - h. 22
Circo Zoè (Francia)
Naufragata
Circo teatro


Artisti e autori
Chiara Sicoli, Anouck Blanchet, Simone Benedetti, Adrien Fretard, Gael Manipoud, Diego Zanoli, Marco Ghezzo e Yoann Breton.

Uno spettacolo di circo d’autore originale, d'impatto, accattivante e poetico allo stesso tempo, dove musica e circo creano un mondo atemporale dove naufragare per 50 minuti.
La necessità del movimento, non sostare per non arrivare mai. Sapere che la nostra?arte come la nostra vita si genera dal cambiamento, dal movimento perpetuo. Le isole?non sono che sogno vano, perché il giorno in cui penseremo di essere arrivati allora sarà la nostra fine. Ora respiriamo quell'aria di soave leggerezza e soddisfazione che ci conduce a voler ripartire esattamente da quel punto di arrivo, perché quel punto di arrivo non sia la fine, bensì parte viva di quel moto perpetuo che ci rende oltre che?esseri viventi, artisti che non cercano una terra ferma sulla quale approdare. Il viaggio corsaro è qualche cosa di più di una metafora per il nostro spettacolo, è quella sottile, ma profonda linea di congiunzione che da sempre associa l'itineranza di una compagnia?di circo al viaggio in mare di un battello o una nave corsara.?Allora la nostra necessità, in questa creazione, è stata quella di raccontare l'impossibilità di arrivare, ed ogni volta al posto di approdare e scendere, si riparte ma si resta vivi...
...e il Naufragar m’é dolce in questo mar..

La compagnia
Circo Zoé è una compagnia italo-francese di Circo d’Autore nata dall’incontro di giovani artisti di circo provenienti da diversi universi artistici, e da due musicisti/compositori. Debutta nel 2012 al teatro Astra di Torino con la prima creazione “Zoé”.?Dopo una tournée internazionale, la compagnia crea « Naufragata » nel 2014, spettacolo attualmente in tournée 

Lultimaprovincia Festival prosegue sabato 19 agosto a Travo, in Piazza Trento, con un doppio spettacolo. 

Sabato 19 agosto - Travo, Piazza Trento - ore 21

 ONARTS  - Qualcosa di Strano  (circo teatro), di e con RICCARDO STRANO 

Un trapezio, un bidone e tante piccole storie si mescolano in numeri di circo per portare il pubblico a conoscere i sogni e i desideri dell’artista. Uno spettacolo poetico ricco di momenti comici capace di combinare il classico teatro di strada con la sperimentazione del circo contemporaneo.

Sabato 19 agosto - Travo, Piazza Trento - ore 22

TRIO TRIOCHE  - Troppe Arie  (teatro comico musicale)       

Una vecchia Zia, dal glorioso passato nella musica, gira i palchi dei teatri di tutto il mondo in coppia con il Nipote, talento in erba. Quindi è un duo?
No, perché c'è anche Norma, la giovane Badante della vecchia zia, che li travolge con la sua passione per la lirica costringendoli ad abbandonare il repertorio classico.
Le arie d'opera più famose vengono intepretate in modo bizzarro e divertente, accompagnate dal pianoforte, dal flauto e dai mille oggetti che Norma s'inventerà di suonare.
Tra musica classica e virtuosismi, gioco di ritmi e gags, Troppe Arie coinvolge il pubblico con tutta la sua potenza di spettacolo clownesco.

L'improbabile trio è interpretato da tre veterani del concerto comico, Franca Pampaloni al pianoforte, Nicanor Cancellieri al flauto traverso e Silvia Laniado soprano lirico.

Trio Trioche nasce dall'esigenza  di utilizzare un linguaggio  in cui si fondono il teatro fisico, il clown e il virtuosismo vocale e strumentale. Tutto viene comunicato senza l'ausilio della parola, attraverso la musica ed i gesti, permettendo così d'interagire con il pubblico per mezzo di un codice universalmente riconoscibile dove le più belle arie d'opera e i brani più conosciuti della musica classica vengono interpretate, riarrangiate e dissacrate in maniera assolutamente originale.

I successivi appuntamenti di Lultimaprovincia Festival

23 agosto       GRAGNANO        Piazza della Pace       Manicomics Teatro
        Kermesse

24 agosto       S. NICOLO’      Pista Polivalente       Madame Rebinè
        La riscossa del clown

25 agosto       CASTELL’ARQUATO Piazza S. Carlo Giulio Lanzafame
Michele Cafaggi Tra le scatole
Fish & bubbles

26 agosto       PONTE DELL’OLIO Via Ghizzoni Giardini Fornace   Nando & Maila
        Acrobazie musicali di una coppia in disaccordo

29 agosto       VIGOLZONE       Piazza del Castello     Teatro Invito
        Promessi! Ovvero i Promessi Sposi in scena

30 agosto       GRAGNANO        Piazza della Pace       La Gru Teatro
        Storie nell’armadio

31 agosto       ROTTOFRENO      Pista Polivalente
        Claudio e Consuelo
        Roclò

1 settembre     PIACENZA        Teatro San Matteo       Officina M
        Il tempo di Agnese

3 settembre     CARMIANO        Piazza della Chiesa     Michele Cafaggi
        Fish & bubbles

5 settembre     VIGOLZONE       Piazza del Castello     Collettivo Clown        Clown Spaventati Panettieri

9 settembre     RIVERGARO       Piazza Paolo    Tre Chefs
        L’ultima cena

10 settembre    PODENZANO       Giardino Hawaii I Fratelli Caproni
        L’omino del pane e della mela

MANICOMICS TEATRO
attore creazione movimento
info[at]manicomics.it
via Scalabrini 19, 29121 Piacenza
www.manicomics.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lultimaprovincia Festival, esordio a Bobbio con "Opera Guitta" e "Naufragata"

IlPiacenza è in caricamento