Big Fat Mama & Ray Mazzoli al Tuxedo… due dischi in concerto

Il blues di Marco “Ray” Mazzoli di nuovo a Piacenza. Appuntamento al Tuxedo Beer House mercoledì 14 novembre con i BIG FAT MAMA, una delle grandi blues band storiche italiane

Il blues di Marco “Ray” Mazzoli torna a Piacenza in un concerto al Tuxedo Beer House mercoledì 14 novembre, con i Big Fat Mama. 

E' ormai consolidata la collaborazione tra la blues band genovese dei Big Fat Mama e il bluesman piacentino, collaborazione che ha prodotto due dischi, usciti da poco con l’etichetta discografica Nadir Music.

“Greetings from the coast” dei Big Fat Mama - con Ray Mazzoli in qualità di special guest al piano, Hammond e cori - è un percorso multicolore nella storia del blues, in tutti i suoi stili e in tutti i suoi generi, che omaggia i grandi compositori del genere afroamericano scegliendo alcuni dei brani meno “battuti” e meno “praticati”.

“My big fat blues” di Marco “Ray” Mazzoli, registrato con i Big Fat Mama, contiene sei composizioni di Mazzoli e altri sei brani, in parte attinti dai classici del blues, profondamente “rivisitati” (e in alcuni casi, “riarmonizzati”), in parte costruiti arrangiando in stile blues brani conosciuti al grande pubblico. Ma il “groove” e l’impronta dei Big Fat Mama, che traspare dal titolo di un brano di Mazzoli, da cui deriva il titolo del disco, si sente chiara e forte anche qui.

L’appuntamento è per mercoledì 14 novembre alle 21, al Tuxedo Beer House di Piacenza, in Via Colombo 101.

I BIG FAT MAMA sono una delle grandi blues band storiche italiane. Fondati nel 1979 a Genova dal bassista Piero De Luca hanno preso parte nel corso degli anni ai più importanti festival italiani accompagnando in diverse date europee musicisti americani come Johnny Mars,Michael Coleman e Jay Monque'd. Hanno inoltre aperto concerti di artisti di primo piano del blues e del rock internazionale come Louisiana Red, Eddie C Campbell, Johnny Winter, Pogues, Stevie Ray Vaughan,Los Lobos, Zora Young, Clarence Carter, Clifton Chenier jr., David 'Honeyboy' Edwards, Jimmy Rogers & the Legendary Blues Band, Screamin'Jay Hawkins, David Essig, Albert Collins, Willie Little Littlefield, Sherman Robertson, James Cotton, Robert Plant, Lowell Fulson, Popa Chubby, Shemekia Copeland, la Blues Brothers Band, BBKing, Little Victor David Evans.

Durante la loro storia i Big Fat Mama hanno innumerevoli CD e hanno trovato posto sull'Enciclopedia della Musica Italiana curata da Renzo Arbore. Dal canto suo (in tutti i sensi), MARCO "RAY" MAZZOLI, pianista, cantante e compositore blues ben noto ai piacentini, ha all'attivo 7 dischi (di cui 5 su progetti propri, da solista), vanta numerose apparizioni televisive su canali locali e nazionali e collaborazioni con Marco e Franco Limido, James Harman, Mattia Cigalini, e numerosi altri musicisti.

Il disco "My big fat blues", è stao realizzato insieme ai Big Fat Mama e prodotto e registrato da Nadir Music, Genova. I concerti ed eventi di presentazione congiunta dei due dischi hanno avuto luogo in contesti molto prestigiosi: il DELTA BLUES FESTIVAL di Occhiobello e Rovigo, vicino al Delta del Po, appuntamento ben noto agli appassionati, i concerti di MORGEX (Val d’Aosta), l’inaugurazione della stagione concertistica al LOUISIANA JAZZ CLUB di Genova (il più antico jazz club italiano in attività), BLUES MADE IN ITALY (la rassegna di blues più grande d’Italia e del Sud Europa), nonché vari passaggi radiofonici al GR regionale della Liguria, Radio Gazzarra (sempre in Liguria) e a RADIO CITTA’ DEL CAPO di Bologna, nel programma “Blues Station”, dedicato agli appassionati di blues.

.BIG FAT MAMA

Piero De Luca, Basso e voce
Antonio "Candy" Rossi, Chitarra, armonica e voce.
Ezio Cavagnaro, Batteria.
Special guest: Marco "Ray" Mazzoli, piano, Hammond, voce.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento