Martedì 6 giugno alle ore 18 ritorna lo “Sbarco in Lombardia”

Partenza sul lungo Po tra i ponti stradale e ferroviario

Il IX Sbarco in Lombardia (“Nuotando sotto le stelle” con il caimano Maurizio Cozzoli) è previsto martedì 6 giugno 2017 alle ore 18 partendo da Piacenza sulla riva destra del Po fra i due ponti ferroviario e  stradale. L’arrivo dei “mezzi da sbarco” e dei nuotatori sarà circa 1 Km a valle sulla riva sinistra lombarda a livello della capanna Meraviglia in comune di San Rocco (visibile - meglio con cannocchiale- di fronte alla più bella terrazza padana, quelladella Società Canottieri Nino Bixio). Durante l’impresa verrà circumnavigato il territorio neutrale dell’isolotto Maggi.La manifestazione rientra sempre nella commemorazione della più grande battaglia navale (e terrestre) di tutti i tempi: lo Sbarco in Normandia del 6-6-44: il leggendario “D Day” che ha portato alla liberazione dell’Europa e poi alla fine della seconda guerra mondiale.

Lo scopo simbolico e “geopolitico” della manifestazione è la “liberazione” del fiume Po e della valle padana dall’inquinamento, che oggi fa’ più morti delle guerre sparse per il mondo.  Depurando le acque spesso inquinate da terra (come pure purificando l’aria), si risana e si abbellisce l’ambiente, l’habitat e il territorio! E’ il modo migliore per controllare I tumori e le malattie cardiopolmonari molto di più che con farmaci o nuove scoperte. Sarebbe anche più razionale ed equilibrato quel Sistema Sanitario che ormai è insostenibile per qualsiasi Governo o sistema economico avanzato. Tanto più per I paesi poveri o sfruttati.

Nel primo sbarco piacentino avvenuto di fronte alla Società Vittorino da Feltre nel 2009 (presenti Giuliano Ferrari, Francesco Solenghi e Sando Pasquali), si sperava che il Po sarebbe stato risanato e rinaturato entro 5 anni! In realtà gli interventi ecologici e sistemici da parte della cinque Regioni interessate: Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto in questi anni hanno portato a scarsi  miglioramenti  (anzi alcune matrici tossiche- a dire di Pier Luigi Viaroli - sono accresciute o poco studiate). Resta il monito delle associazioni naturalistiche: “Lambrum et Olona fluminapurificandasunt”.

Lo scorso anno era stato invitato simbolicamente e operativamente, tramite amici piacentini e romani, il generoso commissario Guido Bertolaso che per le elezioni a sindaco di Roma aveva offerto la sua esperienza e laboriosità per rendere il Tevere balneabile entro cinque anni! In attesa di un gemellaggio virtuoso e salvifico Po-Tevere, meditiamo sull’Arno “d’argento”, la Senna e il Tamigi (ma anche sul fiume spagnolo portoghese Duero, presentato recentemente a Piacenza)

Anche il grintoso ecologo Beppe Grillo amico dei medici piacentini Giuseppe Miserotti e Carlo Mistraletti sarà nuovamente invitato anche dal consigliere prof. Manfredi Saginario di Parma (il comico Genovese ha già imitato l’iniziativa piacentina il 10 ottobre 2012 attraversando a nuoto piacevolmente e con meno pericoli il bel mare dello stretto di  Messina !). Fra i primi cittadini è invitato anche il sindaco di Parma Federico  Pizzarotti. Hanno aderito allo spirito e alle proposte concrete dello “Sbarco in Lombardia” (guarigione delle acque del bacino del Po e creazione di un’ Oasi naturalistica dalla foce del Trebbia a valle per alcuni Kilometri)  alcuni dei 7 candidati sindaco a Piacenza per le elezioni dell’11 giugno 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento